“Sentimento”: al Circus, mercoledì 16, il bellissimo spettacolo di Veronica Pace

By on 11 Gennaio 2019

Dopo il successo della prima nazionale a settembre, l’associazione teatrale “Shakespeare in Converse” presenta per la prima volta a Pescara “Sentimento”, uno spettacolo scritto e diretto da Veronica Pace. In scena i 40 ragazzi che la stessa Veronica ha formato nel corso dei laboratori intensivi che cura da anni, e che hanno portato alla formazione di questa associazione che non ha uguali in Italia. Shakespeare in Converse ha già alle spalle nove spettacoli: dalla prosa di ricerca ai classici del teatro shakesperiano, passando per quello impegnato socialmente.

L’appuntamento con Sentimento è per mercoledì 16 gennaio alle 21 al teatro Circus di Pescara. I biglietti costano 10 euro (secondo settore) e 15 euro (primo settore) e sono disponibili esclusivamente sul circuito Ciaotickets (https://www.ciaotickets.com/evento/sentimento-0) e nei rivenditori Ciaotickets autorizzati (tra Pescara e Chieti ce ne sono tantissimi). Non saranno invece in vendita la sera dello show al Circus.

Sentimento è il frutto di un anno di intenso lavoro, di una ricerca sul campo che ha portato la regista a trascorrere un intero inverno alle Isole Eolie in barca con i pescatori, per immergersi completamente nella loro cultura e nelle loro tradizioni. Non a caso, i personaggi portano tutti i nomi dei cittadini eoliani che l’hanno accolta, contribuendo con le loro narrazioni e ricordi alla stesura di questo copione inedito. Sentimento è uno spettacolo dall’impatto visivo molto forte, dal sapore cinematografico; è un’“arte della rievocazione” che nonostante l’avanzare dell’età non si è mai affievolita, non può spegnersi. Uno sguardo emozionato e struggente sull’infinità del mare e gli abissi dell’anima. Un gioco di specchi. È la storia di Ennio (la voce narrante), un vecchio pescatore che racconta favole alla nipotina e così facendo ripercorre tutta la sua vita, un’esistenza costellata di avventure e solitudine. Un racconto sul tempo che passa, sull’attesa e sulla libertà. È un mix di dialoghi, “quadri” narrativi e coreografie, scene di massa e altre più intime. Fil rouge, la voce over dell’anzianissimo uomo di mare (eccezionalmente prestata dal leggendario attore e doppiatore Elio Zamuto) e una colonna sonora variegata che spazia da brani classici a gemme come i canti tradizionali corsi.

Veronica Pace è un’attrice, regista e autrice teatrale. Si è formata al Dams di Bologna. Ha lavorato, tra gli altri, con Spike Lee, Pupi Avati, Pippo Del Bono e Arnoldo Foà. Il teatro classico e la ricerca sono le sue Muse: è stata  così Medea per la regia di Musati, Kamala per il Living Theatre di New York e co-protagonista in “Storie di Uomini e Dei”, andato in scena ai Mercati di Traiano. Ha sempre continuato ad aggiornarsi e perfezionarsi incessantemente, seguendo numerosi workshop e theatre lab, specialmente negli Stati Uniti. La sua modernissima #Antigone è stata selezionata alla XXIII edizione del Festival internazionale del Teatro Classico dei Giovani a Siracusa. Tra i suoi nuovi progetti in preparazione, spicca Anna dei Miracoli di Gibson, in cui vestirà il doppio ruolo di regista e attrice. 

Qui di seguito i link dei trailer dello spettacolo:
https://youtu.be/QEkA-KD7XvE
https://youtu.be/VB7cx-DoaiM

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *