30/30/30: A MONTESILVANO COLLE LA CUCINA SI FA ARTE

Da il 20 marzo, 2015

montesilvano2Saranno i giovani under 30 i protagonisti assoluti della nuova rassegna enogastronomica/artistica in programma a partire da domenica 22 marzo nello Spazio Culturale Br1 di Montesilvano Colle. L’iniziativa è stata presentata questa mattina nel borgo storico dagli organizzatori Martina Peca, titolare del Br1, e Francesco Cinapri, presidente dell’associazione “Fud Espressioni di Gusto”. La rassegna, dal titolo emblematico “30/30/30”, prevede il coinvolgimento di 4 cuochi emergenti e 4 giovani artisti, tutti rigorosamente under 30, che animeranno lo spazio culturale montesilvanese nell’arco di 4 appuntamenti (in programma fino a giugno) dedicati a 30 partecipanti.

A cominciare proprio da domenica 22 marzo alle 20.30 quando a dare dimostrazione del proprio talento saranno l’artista Veronica Misticoni e lo chef Gianni Dezio del Tosto Bistrot di Atri, che nei prossimi 3 mesi saranno seguiti dalle coppie artista-chef Margherita Ferro e Daniele D’Alberto (Vincitore “Emergente 2014”), Alberto Cappai e Angelo Lanaro (La zattera di Pescara), Barbara Pelaschier e Simone Calabrese (Cipria di Mare di Teramo).

«La nostra ambizione è quella di rivitalizzare il borgo e di trasformarlo in un vero museo a cielo aperto e per farlo abbiamo deciso di puntare sulle personalità artistiche dei nostri ospiti, e non organizzando semplici cene o vernissage», ha spiegato Martina Peca. «Si tratta di una formula che abbiamo già sperimentato con successo lo scorso anno e alla quale però abbiamo voluto dare un elemento di novità. Gli artisti provengono infatti tutti da fuori Abruzzo, compresa Veronica Misticoni che, pur essendo originaria di Pescara, vive fuori città. La nostra idea è quella di far parlare di Montesilvano Colle anche fuori dall’Abruzzo e per farlo abbiamo scelto di “appropriarci” dell’arte per far rivive tutti gli angoli di questo borgo, affinché diventi un luogo piacevole in cui tornare».

«Arte ed enogastronomia è un connubio vincente che abbiamo amato da subito e che vogliamo continuare a portare avanti», ha aggiunto Francesco Cinapri. «Fud nasce infatti dalla volontà di comunicare con il cibo e di promuovere la cultura e l’arte in uno splendido borgo come quello di Montesilvano Colle. Quest’anno, inoltre, vogliamo offrire un vero e proprio trampolino di lancio ai ragazzi “under trenta” che per la prima volta si affacciano sul palcoscenico del grande pubblico. Giovani promesse su cui l’associazione Fud scommette e alle quali mette a disposizione una cucina e uno spazio per esibirsi, oltre a diversi canali di comunicazione, grazie alla collaborazione con l’agenzia Circle Studio».

 

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*