A NAPOLI LA FIERA-MECCA PER CHITARRISTI E BASSISTI

Da il 1 aprile, 2014

IMG_0811SHG e RitmiShow – le classiche manifestazioni di Accordo che da oltre 20 anni raccolgono un grande pubblico di musicisti a Milano – raggiungono per la prima volta Napoli. La  cornice della Mostra d’Oltremare sarà il 12 e 13 aprile luogo di appuntamento per chitarristi, bassisti e batteristi, per uno straordinario weekend di musica e strumenti.

Second Hand Guitars è il primo e più importante “guitar show” in Italia e uno dei più importanti in Europa. Nato a Milano a inizio anni ’90 per iniziativa di Accordo.it, è cresciuto fino a diventare il riferimento di centinaia di migliaia di chitarristi e bassisti nel tempo. Il successo di SHG deriva dalla formula esclusiva di convivenza virtuosa tra esposizione e vendita di strumenti nuovi e usati con un ricchissimo programma di demo, esibizioni e workshop che prosegue per tutta la durata della manifestazione. Da tre anni SHG è stata affiancata da RitmiShow, manifestazione gemella dedicata a batteristi e percussionisti.

A Napoli il 12 e 13 aprile verrà esposta alla Mostra d’Oltremare una delle più straordinarie collezione di chitarre “vintage” americane in occasione di SHG. La collezione di Alberto Venturini è nota tra gli appassionati come una delle più ricche e rappresentative della Golden Age della chitarra americana. Costruita negli anni, con impegno, attenzione e un investimento importante, è considerata oggi tra le prime cinque al mondo dai i più celebrati esperti e commercianti del “vintage”, tra cui Walter e Christie Carter, George Gruhn, Eliot Michaels e tanti altri nomi di spicco. In occasione di SHG Napoli Alberto Venturini proporrà una selezione ragionata di strumenti Fender e Gibson, raccontando la storia degli anni d’oro dei due marchi che – tra Est e Ovest degli Stati Uniti – hanno indirizzato il cammino della musica pop degli anni ’50 e ’60. Fender Telecaster, Stratocaster e Precision Bass con Gretsch Country Gentleman e 6120 sono gli strumenti senza i quali la musica oggi non sarebbe la stessa. I visitatori di SHG a Napoli avranno la possibilità non solo di vedere, ma anche di toccare e provare strumenti storici come le preziose “maple neck” Fender degli anni ’50, le “custom color” nei brlillanti colori surf anni ’60 e le Gretsch più preziose. A questa esposizione sistematica sarà affiancata una selezione di strumenti di altre marche, a completare un racconto raro e prezioso di un’epoca irripetibile. Non mancheranno anche momenti dimostrativi sui palchi, in cui noti professionisti e turnisti suoneranno gli strumenti più preziosi, dando al pubblico di SHG la possibilità di ascoltarne la voce straordinaria.

Il biglietto d’ingresso costa 8 euro e garantisce la libera circolazione nelle sale dell’evento per tutto il giorno e la partecipazione a tutti gli eventi in programma. In più, consente al visitatore di portare con sé due strumenti, che potranno essere esposti nelle aree dedicate ai privati, per poter essere venduti o scambiati in totale libertà.

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*