A PESCARA IL TRIO DI PARMA

Da il 24 novembre, 2016
Nuovo listener appuntamento della 51ª Stagione Concertistica 2016/2017 della Società del Teatro e della Musica
Venerdi 25 novembre alle ore 21
sul palcoscenico del Teatro Massimo si esibirà uno dei migliori complessi cameristici italiani

TRIO DI PARMA
Alberto Miodini, pianoforte
Ivan Rabaglia, violino
Enrico Bronzi, violoncello

che eseguirà il seguente programma:

R. Schumann Trio in fa magg. n. 2 op. 80
G. Cascioli Secondo Trio (brano vincitore del 2° Concorso Nazionale di Composizione “Francesco Agnello”)
J. Brahms Trio in do magg. n. 2 op. 87

Il concerto è realizzato nell’ambito del Progetto Circolazione Musicale in Italia
del CIDIM – Comitato Nazionale Italiano Musica

Il Trio di Parma si è costituito nel 1990 presso il Conservatorio ‘Arrigo Boito’ e successivamente si è perfezionato con il Trio di Trieste presso la Scuola di Musica di Fiesole e l’Accademia Chigiana di Siena. Ha inoltre ottenuto i riconoscimenti più prestigiosi con le affermazioni al Concorso Internazionale ‘Vittorio Gui’ di Firenze, al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Melbourne, al Concorso ARD di Monaco e al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Lione. Inoltre, l’Associazione Nazionale della Critica Musicale ha assegnato al Trio di Parma il ‘Premio Abbiati’ per il 1994 quale miglior complesso cameristico. Il Trio di Parma è stato invitato dalle più importanti istituzioni musicali in Italia e all’estero. Il Trio di Parma ha collaborato con importanti musicisti e ha partecipato a numerose registrazioni radiofoniche e televisive per la RAI e per diverse emittenti estere. Ha inoltre inciso le opere integrali di Brahms per l’UNICEF, di Beethoven e Ravel per la rivista Amadeus, di Pizzetti per Concerto e di Shostakovich per Stradivarius: quest’ultimo è stato premiato come miglior disco cameristico dell’anno 2008 dalla rivista Classic Voice. Il Trio di Parma, oltre a un impegno didattico costante nei Conservatori di Bologna, Modena e al Mozarteum di Salisburgo, tiene corsi alla Scuola Superiore Internazionale “Trio di Trieste” di Duino, alla Scuola di Musica di Fiesole e alla Fondazione Musicale Santa Cecilia di Portogruaro. Ivan Rabaglia suona un ‘Giovanni Battista Guadagnini’ costruito a Piacenza nel 1744 ed Enrico Bronzi un ‘Vincenzo Panormo’ costruito a Londra nel 1775.

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*