AGNIESZKA HEKIERT CHIUDE IL KABALA JAZZ

Da il 27 marzo, 2014

06e6e2ab-e2e0-4f1c-8722-ce3848715aafStasera il Kabala jazz del giovedì ospita (ore 20.45 presso il Caffè Letterario in via delle Caserme a Pescara, ingresso riservato ai soci) in anteprima assoluta per l’Italia, il live della cantante polacca Agnieska Hekiert.

L’artista si sposterà il giorno seguente a Milano per un altro live nell’ambito della rassegna Donne In Canto.

La stagione del jazz club pescarese si chiude dunque con un importante evento internazionale, un incontro tra culture musicali diverse, una contaminazione tra grandi musicisti.

Insieme alla Hekiert, sul palco, il virtuoso batterista polacco Jacek Pelc; e anche  gli altri componenti della band sono conosciutissimi, in tutto il mondo:  il basso e la chitarra di Maurizio Rolli e Giancarlo Alfani non hanno da tempo più passaporto, parlano un esperanto universale.

La voce di Agniezka Hekiert è tra le più apprezzate in Europa Centrale: l’artista collabora dal 2009 con Bobby Mc Ferrin ed è una affermata coach vocalist (presenza fissa in diverse edizioni di X-factor nel suo Paese).

Ma chiediamo al bassista Maurizio Rolli, grazie al quale è nata la collaborazione artistica, qualche informazione in più.

“Ho avuto modo di ascoltarla ad ottobre dell’anno scorso in un Festival in Polonia a Bydogoszc dove suonavo anch’io, una cantante che mi ha subito colpito per le non comuni qualità improvvisative, sembrava di ascoltare un sassofonista. C’è grande brio e gioia nelle sue composizioni. La sua band riusciva ad essere interessante dal punto di vista armonico ma coinvolgente per il pubblico che era straordinariamente partecipe e sorridente fino alla fine della gig… non è sempre facile quando si parla di jazz. Il mattino dopo ci siamo incontrati a colazione in albergo e, dopo i reciproci complimenti di rito, è nata l’idea di lavorare insieme a qualche progetto. Questo è il primo tentativo e non vedo l’ora di iniziare per vedere cosa succederà. Con noi al Kabala ci sarà anche un altro straordinario musicista, il batterista, anche lui polacco, Jacek Pelc, uno dei pochi batteristi jazz che è riuscito ad integrare nel suo linguaggio l’uso del doppio pedale della cassa senza sfociare nel rock. Domenica 30 Marzo, entrambi i musicisti terranno una clinic a Pescara, presso l’Accademia musicale pescarese in via dei Peligni 152,  e illustreranno le caratteristiche del loro stile agli studenti della nostra città. Si tratta, e non è certo un modo di dire, di una prima nazionale assoluta, perché le strade musicali di questi grandi artisti fino ad oggi non hanno ancora incrociato il nostro Paese. La prima data sarà proprio al Kabala e poi venerdì 28 suoneremo anche a Milano nell’ambito del festival Donne In Canto”.

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*