BARBIERE DI SIVIGLIA, ROMEO E GIULIETTA: L’ARENA 2.0

Da il 4 agosto, 2015

DSCF7303Agosto all’Arena di Verona prosegue con altre rappresentazioni memorabili.

Per la gioia di un turismo colto e di appassionati che arriva, nella città di Romeo e Giulietta, da tutto il mondo.

A cominciare dal Barbiere di Siviglia, con le sue celebri arie: riflettori accesi per il capolavoro di Gioacchino Rossini, all’Arena dalle 20.45,

venerdì 7 agosto, giovedì 20 agosto e venerdì 28 agosto.

“Figaro qua, Figaro là!”.

Il Barbiere di Siviglia di  Rossini trasforma l’anfiteatro romano nel grande giardino ideato da Hugo de Ana nel 2007, arricchito dalle divertenti coreografie di Leda Lojodice e caratterizzato dalle suggestive e gigantesche rose che contraddistinguono il Museo dell’Opera AMO a Palazzo Forti.

Per questo titolo vediamo l’esordio in Arena di un altro giovane promettente direttore d’orchestra, Giacomo Sagripanti. 

Regia, scene, costumi e luci Hugo de Ana.

Coreografia di Leda Lojodice.

 Maestro del Coro Salvo Sgrò.

Direttore del Corpo di ballo Renato Zanella.

Direttore allestimenti scenici Giuseppe De Filippi Venezia.
Orchestra, Coro, Corpo di ballo e Tecnici dell’Arena di Verona

E da sabato 8 agosto si conferma per 3 date (le altre sono il 21 agosto e il 3 settembre) l’immancabile Roméo et Juliette di Charles Gounod nella messa in scena un po’ medievale e un po’ rock di Francesco Micheli, allestimento giunto alla sua quinta stagione consecutiva, con la scenografia di Edoardo Sanchi, i costumi di Silvia Aymonino, la coreografia di Nikos Lagousakos, le luci di Paolo Mazzon.

Dirige l’esperta bacchetta di Daniel Oren.

Vacanze intelligenti.

About Mariangela Gaspari

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*