Bufera su Amazon per maglietta pro-stupro

Da il 2 marzo, 2013

Contro le magliette si è scagliato anche l’ex leader laburista britannico, Lord Prescott, che su twitter ha postato un messaggio: “Prima Amazon evita di pagare le tasse britanniche. Ora stanno facendo soldi sulla violenza domestica”

About rainews24

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*