CHE BELLO VASTO IN JAZZ (CON FRESU E ROSALIA DE SOUZA)

Da il 28 luglio, 2014

rosalia-de-souzaE’ proprio il periodo di Vasto.  E dopo i fasti del Siren Festival,

da martedì 29 a giovedì 31 luglio la bella cittadina balneare abruzzese ospiterà la prima rassegna di “Vasto in Jazz” con tre appuntamenti di grande spessore artistico.

La serata inaugurale  Martedì 29 luglio presso i Giardini di Palazzo d’Avalos con inizio alle ore 21,30, vedrà protagonista ROSALIA DE SOUZA quartet in “BRASIL FOREVER”, un viaggio affascinante attraverso le musiche dei grandi autori brasiliani: da Milton Nascimento ad Antonio Carlos Jobim, da Alfredo Viana a Chico Buarque, da Luis Bonfà a Marcos Valle.

ROSALIA DE SOUZA  nata a Rio de Janeiro, arriva in Italia nel 1988; nel 2001 è il prestigioso Montreux jazz Festival a regalarle il primo grande palcoscenico internazionale. Nel 2005 calca le scene internazionali più prestigiose, come l’Olimpia di Parigi, il World festival a Madrid, il Womad a Las Palmas nelle Gran Canarie. Nel 2006 pubblica Brasil Precisa Balancar  il suo secondo album.  Inoltre nel 2008 arriva il terzo album solista “D’improvviso” che la consacrerà come miglior cantante ed interprete della musica brasiliana in Italia.

Formazione del ROSALIA DE SOUZA quartet: ROSALIA DE SOUZA (voce) – Maurizio di Fulvio (chitarra) – Ivano Sabatini (contrabbasso)- Giacomo Parone (percussioni).

Ingresso gratuito (fino ad esaurimento posti a sedere)

 Mercoledì 30 luglio sempre nei Giardini di Palazzo d’ Avalos alle 21,30, sarà la volta di LORENZO TUCCI, batterista  di MARIO BIONDI con cui ha realizzato 6 CD. Abruzzese di nascita si trasferisce a Roma giovanissimo ed è proprio nella capitale che inizia ad affiancarsi ad artisti nazionali ed internazionali di grande profilo. Negli anni ha collaborato con artisti del calibro di Phil Woods, Tony Scott, Ronnie Cuber, Mark Turner, Danilo Rea, Enrico Rava, Fabrizio Bosso e molti altri. Con Claudio Filippini al pianoforte e Luca Bulgarelli al contrabbasso, daranno vita ad un concerto di rara bellezza  con alcuni brani tratti dall’ ultimo lavoro di Lorenzo Tucci,  Tranety,  ispirato alla poetica del sassofonista John Coltrane. Anche qui ingresso gratuito.

 Giovedì 31 luglio nel Cortile di Palazzo d’ Avalos alle 21,30 “Vasto in jazz” chiude in bellezza con uno degli eventi  più attesi dell’estate. Ritorna a Vasto dopo l’ultima esibizione del 2007, PAOLO FRESU quintet in “30 anni”, unica data in Abruzzo. Il quintetto di Paolo Fresu nasce nel 1984 e oggi fa a pieno diritto parte della storia del moderno jazz italiano, festeggiando, con la stessa originale formazione, i trent’anni di vita, unico quintetto al mondo giunto a questo prestigioso traguardo. Il gruppo ha tenuto concerti nelle più importanti città e festival sia italiani che stranieri di ogni continente. Il disco “Night on the city” vince il premio “Choc” per l’anno 1995 della rivista francese specializzata “Jazzman” e fa guadagnare a Paolo Fresu  i premi dell’ Academie du jazz’ di Parigi e il prestigioso “Django d’ Or” come miglior musicista di jazz d’ Europa. Questo è l’unico concerto a pagamento. 

Per informazioni: 346.7513610 / Muzak eventi Vasto

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*