DIANE SCHUUR CON GRANDE ORCHESTRA PER BENEFICENZA

Da il 16 aprile, 2014

IMG_0066Una serata dedicata al grande jazz, tesa a ripercorrere le più belle pagine del songbook americano con arrangiamenti del tutto particolari e una sonorità “grandiosa” e dal forte impatto emotivo; ma anche un evento benefico a favore dell’AISLA, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica.

Questi gli ingredienti del concerto, unico e irripetibile che lunedì 28 aprile alle 21 farà incontrare la Big Band di 14 elementi diretta dal Maestro Gerardo Di Lella con una delle più intense e rilevanti voci del panorama jazzistico internazionale, già vincitrice di ben due Grammy awards: Diane Schuur. A due anni di distanza dalla fortunata collaborazione discografica nello straordinario album a firma di Di Lella Napoli &Jazz, una produzione che ospita alcuni tra i più grandi solisti jazz del mondo (Adam Nussbaum, Dave Kikoski, Paquito D’Rivera, Tom Harrell, Bob Mintzer, Chris Potter, Alex Sipiagin, Robin Eubanks, Larry Carlton, e il nostro Fabrizio Bosso) gratificata dagli emeriti plausi del compositore Premio Oscar Michel Legrand e del rinomato arrangiatore Jorge Calandrelli (artefice dei più celebri progetti di Barbra Streisand, Andrea Bocelli, Tony Bennett, Celine Dion, Ricky Martin, Luis Miguel, Eddie Daniels e Barry Manilow),

Diane Schuur – interprete nel disco del suggestivo brano What are you doing for the rest of your life? – torna ad interagire con l’autorevole quanto versatile direttore d’orchestra italiano in un autentico grande show.

La cantante (ed eccelsa pianista) di origine statunitense si esibirà in un ricco e vasto repertorio nel quale verranno proposti brani arrangiati per l’occasione da Di Lella – tra cui Speak low, Our love is here to stay e gli inediti Osted e Petit champignon -, e partiture originali registrate dalla Count Basie Orchestra espressamente per la Schuur nei suoi album più accreditati, come I just found about love,Besame mucho, Louisiana Sunday afternoon, Easy to love, I caught a touch of your love e la celeberrima Deedle’s Blues.

Il ricavato dello spettacolo, realizzato con il patrocinio di Aisla Onlus, servirà a finanziare lo sportello di supporto psicologico per i pazienti affetti da sclerosi laterale amiotrofica e i loro familiari presso l’Ambulatorio Malattie del Motoneurone A.O. Policlinico Gemelli di Roma.

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*