EXPÒ 2015: ECCO IL REGISTRO DIGITALE DEL TURISMO

Da il 15 ottobre, 2013

render_expoUn nuovo mezzo per  veicolare  il turismo italiano aspettando l’Expo 2015.

Parliamo del registro digitale delle strutture ricettive italiane, scaturito dall’accordo tra Agenda digitale, Expo e Enit (l’Agenzia nazionale per il turismo).

Lo annuncia la Presidenza del Consiglio in una nota.

Il compito di dar vita al registro digitale dell’offerta turistica spetterà all’Enit.

 

Il sottotesto è: digitalizzando il turismo italiano, conformandolo a standard elettronici mondiali, il suo messaggio e la sua forza arriveranno più forti e più chiari agli occhi e alle orecchie del turismo internazionale.

Considerando che tra meno di due anni è tempo di Expò a Milano.

Il registro digitale consentirà agli operatori turistici, piccoli e grandi, di pubblicare una descrizione della loro offerta con rimandi ai siti web di riferimento: nei fatti, un catalogo virtuale  che dovrebbe rinforzare la presenza degli operatori turistici nel grande mercato online.

Attraverso tablet e smartphone,  e servizi digitali ad hoc,

ai visitatori di Expò, prima e durante la loro visita, sarà così proposto l’intero catalogo della ricettività turistica italiana, tra alberghi, case-vacanze, appartamenti, agriturismi, b&b…

Anche perché oggi in tanti il viaggio lo decidono e se lo costruiscono a mezzo tablet o smartphone da soli,

sul web.

 

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*