Imporre il divorzio a chi cambia sesso viola i diritti della persona

Da il 6 giugno, 2013

Il divorzio ‘imposto’ dallo Stato nei confronti di una coppia regolarmente sposata nella quale uno dei due ha cambiato sesso “mina alla radice il diritto all’identità di genere che la rettificazione di sesso intende riconoscere in quanto produce l’esclusione di un’altra dimensione di pari rilievo, quella relazionale, all’interno della quale la scelta operata prova generalmente la sua più rilevante manifestazione”. Lo ha sottolineato la prima sezione civile della Cassazione

About rainews24

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*