LE MAGICHE NOTTI DI “LI MAZZEMARILLE”

Da il 21 luglio, 2016
IMG_3449Dopo il successo dell’estate 2015, l’associazione CIVSA, in collaborazione con le associazioni Dall’Etna al Gran Sasso e Palio delle Contrade, ripropone l’evento de “Le Magiche Notti di li Mazzemarille”: viaggio fantastico tra le antiche credenze popolari.
A Città Sant’Angelo,  in Abruzzo, nei fine settimana 23/24 luglio 2016, nel quadro della manifestazione “Dall’Etna al Gran Sasso”.
La rappresentazione si svolge tra i suggestivi vicoli del rione Casale, uno storico quartiere angolano, sede  dell’antico nucleo castellare e del ghetto ebraico.
Misteriosi personaggi, tratti dalla tradizione popolare, dai racconti dello scrittore e luminare angolano Giovanni Jannucci e attentamente descritti dallo storico delle tradizioni popolari Emiliano Giancristofaro, vi accompagneranno in questo magico mondo.
Li Mazzemarille, folletti dispettosi dal berretto rosso, ”sollazzevoli, che picchiano alle pareti, alle asserelle del letto, al soffitto e che, a volte, non solamente si permettono dei giochi arrischiati, ma possono fare anche dei tiri birboni”.
La Pantàfeche, il fantasma, l’incubo, un’oscura presenza che si stende pian piano sopra chi dorme per suggergli il fiato e che, dopo aver oppresso più o meno lungamente la propria vittima, va via.
Li Streghe, creature malefiche che ordiscono inganni, fanno del male ai bambini, turbano i sogni, tramano fatture e complotti magici specie in faccende amorose, arrecano i danni più diversi al corpo, all’anima e ai beni economici.
Li Mahere, figure che risolvono ogni tipo di problema. Insicurezze del lavoro, dei sentimenti, degli affetti, della malattia e tutte le delusioni della vita quotidiana trovano rimedio attraverso la magia attraverso scongiuri, controfatture e amuleti che esorcizzano gli influssi malefici.
Li Fete, esseri benefici che danzano, cantano e tessono le trame dei destini umani, pur se a volte soggette, come gli umani, a capricci, simpatie e antipatie.
Lu Lope Mannère, essere umano condannato da una maledizione a trasformarsi in una bestia feroce ad ogni plenilunio. Creatura mostruosa che vaga nella notte, urlando e spaventando a morte chiunque abbia la sventura di capitare nel suo percorso.
Li Musichitte, anime strappate troppo presto alla vita, che ogni notte cantano e pregano peregrinando in una processione eterna.
Questi ed altri personaggi vi accompagneranno in un piacevole percorso di riscoperta delle più antiche tradizioni.
L’ingresso è organizzato a gruppi, 8 per ogni sera, ad intervalli di mezz’ora, a partire dalle ore 20:30. Ogni gruppo sarà accompagnato da una guida  che illustrerà il percorso e i personaggi che lo popolano. Il costo del biglietto d’ingresso è di 4 euro per circa un’ora e mezza di esibizioni, mentre è gratis per bambini fino a 10 anni, diversamente abili e residenti del rione Casale.
Andando su https://mazzemarille.eventbrite.it è possibile acquistare in prevendita i biglietti scegliendo la data e l’orario più idoneo alle proprie esigenze, così da assistere comodamente allo spettacolo evitando la fila e senza rinunciare alla degustazione dei piatti tipici della cucina siciliana ed abruzzese negli stand di Dall’Etna al Gran Sasso. L’ingresso è riservato a sole 2.240 persone. Acquistando in prevendita il biglietto ci si assicura di vivere le emozioni de “Le Magiche Notti di li Mazzemarille.

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*