MENO MALE CHE L’INDIEROCKET C’E’

Da il 21 giugno, 2018

we_are_scientists_js_050218-846x547Ci siamo quasi. Monta l’attesa per la quindicesima edizione dell‘IndieRocket Festival, la tre giorni dedicata alla musica indipendente da tutto il mondo in programma dal 29 giugno all’1 luglio a Pescara.

Le sonorità dal Congo dall’ensemble KOKOKO!; l’italo-wave di Cristalli Liquidi per uno show in anteprima assoluta italiana; l’afrofuturismo di Dj Khalab, fresco di release su On The Corner Records; la disco-noise del duo di Brighton AK/DK; i beat dallo spazio del producer campano The Delay In The Universal Loop; l’electro-pop dei romani BeWider vanno a completare un programma ricco, sperimentale e internazionale.

Una lineup di carattere e personalità, con scelte artistiche che hanno richiesto un grande lavoro di ricerca e di approfondimento attraversando le sonorità di tutto il globo: da Ron Gallo – “il nuovo Jack White” per The Guardian al producer londinese Rival Consoles, prima firma in assoluto dell’iconica Erased Tapes Records; dal punk-pop di We Are Scientists duo newyorchese che ha collezionato milioni di visualizzazioni su YouTube con i suoi ironici video, ai Dirtmusic, superband dell’ex Bad Seed Hugo Race con Chris Eckman dei Walkabouts; dai californiani BellRays con un mix di punk, garage e soul che ha conquistato anche la storica Alternative Tentacle al il trio cinese Re-TROS che vanta un debutto in collaborazione con Brian Eno e che ha aperto i tour europei di Depeche Mode. E ancora, i Benin City, trio afro-britannico in uscita il 15 giugno con il nuovo album “Last Night”, un’ode alla nightlife londinese tra rime trip hop e sound alla The XX; il duo berlinese Africaine 808, che ha debuttato in Boiler Room con la hit “Balla balla”; la psichedelia a tinte mediorientali dei Phoenician Drive; le sonorità tradizionali di Accra miscelate con l’uptempo e la Detroit techno del producer ghanese Dj Katapila.

Dal Giappone al Perù, dall’Australia al Ghana, passando per le capitali europee fino alle grandi metropoli statunitensi. IndieRocket Festival nel corso degli anni ha portato a Pescara più di 250 artisti provenienti dai cinque continenti oltrepassando le 80mila presenze nelle ultime dieci edizioni.

Pescara si posiziona ancora una volta tra le capitali internazionali della musica: oltre 20 ore di musica dal vivo, workshop e performance.

Come sempre, il festival si svolgerà al Parco Di Cocco, un’area verde nel centro di Pescara, in Abruzzo, la Regione Verde d’Europa.

 

IndieRocket Festival è organizzato dall’Assessorato alla cultura del Comune di Pescara e dall’Associazione IndieRocket.

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*