Monti: dimissioni dopo la legge di stabilità

Da il 9 dicembre, 2012

Mario Monti, al termine del colloquio al Quirinale con Giorgio Napolitano, annuncia l’impossibilità di proseguire nel mandato, chiarisce che “la dichiarazione resa ieri in Parlamento dal segretario Pdl on. Angelino Alfano costituisce, nella sostanza, un giudizio di categorica sfiducia nei confronti del Governo e della sua linea di azione”.

About rainews24

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*