PESCARA-BRESCIA,UNA VITTORIA CONTRO L’IGNORANZA

Da il 19 marzo, 2012

Gettata alle spalle la resistibile settimana teatina anzi-zemaniana? Mah. Prima il volantino, relativo alla prospettata consegna del Premio Prisco proprio  al Boemo, al Marrucino: “Noi Zeman a Chieti  non ce lo vogliamo“. Poi la frase uscita di bocca al sindaco di Chieti Umberto Di Primio che voleva fare il simpatico in diretta televisiva: “Il premio a Zeman? No, è un mezzo rom“. Ah-ah-ah. Che ridere. A metà tra il goliardico-rancido da camerata militare dell’anima, e l’humour qualunquisticamente e svagatamente xenofobo nero, anche nel senso della controversa tradizione satirica d’area. Chietini che odiano i pescaresi.

E Zeman, come ha reagito? Lapidario e tranciante come al solito.«Quella che più temo è l’ignoranza. Il sindaco voleva offendere me o i rom?». Poi ha aggiunto, sempre nella conferenza stampa pre-partita, pre quel Pescara-Brescia che stasera alle 20.45 ci vedrà in massa allo Stadio, è previsto il record stagionale di presenze, per sospingere di nuovo i nostri eroi al primato assoluto in classifica. Grazie alla giustizia del campo e nonostante quella “sportiva”. «Il sindaco Di Primio fa polemica forse pensando di fare qualcosa di buono per il suo popolo, magari anche per prendere più voti. A me non interessa perché lo fa, però ci sono cose, atti che mi danno fastidio. Una di questi è l’ignoranza. In questo caso sulle etnie…».

Tornando a Pescara-Brescia, Zdenek Zeman conferma in toto la formazione delle ultime settimane. Il Brescia fuori casa è diventato un fortino inespugnabile, e lo resterà anche stasera? Ah-ah-ah. Bella ‘sta battuta, sembra stata scritta da Umberto Di Primio.

 

 

About Maurizio Di Fazio

One Comment

  1. Concetto

    19 marzo 2012 at 11:00

    la madre degli imbecilli è sempre pregna!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*