IL PESCARA (VERO) JAZZ VILLAGE ALL’AURUM

Da il 10 luglio, 2013

The CookersPescara Jazz presenta anche quest’anno quattro appuntamenti all‘Aurum:

il Pescara Jazz Village sarà aperto dal concerto del Bireli Lagrene & Giuseppe Continenza Quartet,

domani, giovedì 11 luglio,

per proseguire con il concerto di The Cookers, venerdì 12 luglio,

 e poi con l’esibizione della Big Band del Conservatorio di Pescara, sabato 13 luglio, diretta da Richard Dunscomb del Columbia College.

Il Pescara Jazz Village si chiuderà con la Serata Danzante, in programma venerdì 26 luglio,

con la Glenn Miller Orchestra.

Tutti i concerti alle 21.30.

Bireli Lagrene e Giuseppe Continenza tornano ad incrociare le loro strade nella dimensione del quartetto. Con loro sul palco sono due mostri sacri del jazz elettrico come Gary Willis, già bassista nei Tribal Tech a fianco di Scott Henderson, e Michael Baker, collaboratore tra gli altri di Joe Zawinul in The Zawinul Syndicate. Un quartetto elettrico ed energico per un concerto di grande impatto sonoro. Giovedì sera.

The Cookers sono una vera e propria all-stars: ciascuno dei componenti vanta esperienze e collaborazioni di altissimo prestigio e registrazioni a proprio nome di grande qualità. The Cookers portano sul palco i brani incisi nei due recenti dischi – Warriors e Cast the First Stone – e ripercorrono spirito degli anni ’60 con una verve aggressiva e con un repertorio di brani originali che promana immediatamente dalle atmosfere più radicate del post-bop e che rivela la maestria pirotecnica di alcuni tra i musicisti più celebrati della storia del jazz e che saranno sul palco dell’Aurum, vale a dire Billy Harper, Cecil McBee, George Cables, Eddie Henderson, Billy Hart, David Weiss e Donald Harrison. Venerdì sera.

Pescara Jazz propone poi al pubblico il risultato di una collaborazione importante, quella tra il Conservatorio Luisa D’Annunzio di Pescara e il Columbia College di Chicago, di cui Richard Dunscomb è direttore del Dipartimento Musicale. Sul palco si uniranno perciò le musiche composte e arrangiate da Dunscomb, l’intervento dei solisti Bobbi Wilsyn alla voce e Bill Boris alla chitarra e la maturità raggiunta dai musicisti del nostro territorio – sia a livello di singoli che di organico – in una formazione di ampio respiro come la Big Band.

Per la chiusura del Pescara Jazz Village, venerdì 26 luglio 2013, il festival torna alle sue origini e propone una Serata Danzante nelllo splendido anfiteatro dell’Aurum di Pescara con la Glenn Miller Orchestra diretta da Wil Salden.

L’accento è posto sulle melodie indimenticabili della Big Band Era, sulle canzoni in voga negli anni Quaranta: la Glenn Miller Orchestra esegue anche brani di altri bandleader celeberrimi come Count Basie o Harry James e con naturalezza completa il suo percorso espressivo con un omaggio al repertorio eseguito da Ella Fitzgerald.

p.s. I biglietti del Pescara jazz all’Aurum, e al Porto turistico, costano molto di meno di quelli in programma al teatro D’Annunzio per la manifestazione ufficiale. E il bello è che qualitativamente non è mica peggio, anzi.

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*