PESCARA,VINCI IN RICORDO DI FRANCO MANCINI

Da il 31 marzo, 2012

Il dramma assurdo e inimmaginabile di ieri – la morte, a soli 43 anni, probabilmente per un infarto, del preparatore dei portieri Franco Mancini, già tra i pali del Foggia dei Miracoli di Zeman – non ferma la ruota del calcio, oggi pomeriggio alle 15 allo Stadio Adriatico “CornacchiaPescara-Bari si giocherà regolarmente, col lutto al braccio e dopo uno straziante minuto di raccoglimento. L’allenatore boemo porterà con sé in panchina il peggiore degli umani elementi, il dolore: a Franco Mancini era legato da stima e amicizia paterni. Anche i calciatori biancazzurri scenderanno in campo con la mestizia nel cuore. Franco era parte integrante del loro ecosistema sportivo, un punto di riferimento assoluto per questi ventenni all’assalto del pallone e della vita. Forse a questo punto, per onorare il ricordo bruciante di Franco Mancini, strappato troppo giovane all’esistere, non resta altro da fare che vincere, e tornare a giocare forte, e volare in alto, in serie A. Ciao Franco.

Il Bari che oggi viene a far visita al Pescara Zemaniano è una squadra imprevedibile e scontrosa. Specie fuori casa, dove ha già vinto ben 0tt0 volte in questo campionato. Però i pugliesi non segnano da tre settimane, e vengono da una sconfitta e un pari domestico.

Fortunatamente tornerà tra i titolari del Pescara il bomber Ciro Immobile, artefice di un recupero-prodigio. Turno di riposo annunciato per il capitano Sansovini e Balzano, che dovrebbero lasciare il posto a Caprari e Bocchetti. In campo dal primo minuto Moussa Kone al fianco di Nielsen e del rientrante genio-Verratti.

Probabili formazioni:

Pescara: Anania, Zanon, Capuano, Romagnoli, Bocchetti, Kone, Verratti, Nielsen, Caprari, Immobile, Insigne. All. Zeman. A disp. Ragni, Brosco, Togni, Sansovini, Balzano, Maniero, Soddimo.

Bari: Lamanna, Polenta, Borghese, Dos Santos, Garofalo, De Falco, Bogliacino, Scavone, Galano, Kutuzov, Stoian, All. Torrente. A disp. Koprivec, Cavanda, Simon, Defendi, Bellomo, Albadoro, Rana.

Arbitro: sig. Ostinelli di Como

About gianluca.difazio

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*