A PEPPE BARRA E FINARDI IL “PREMIO FABRIZIO DE ANDRÉ”

Da il 7 dicembre, 2013

DE-AND~1E’ cominciato ieri e si protrarrà per tutta oggi, sabato 7, a Roma, presso l’Auditorium Sgm,

la fase conclusiva del premio Fabrizio De André, “Parlare Musica”.

Il Premio è organizzato da Monna Lisa srl, con la direzione artistica del giornalista Massimo Cotto e di Luisa Melis, e con la collaborazione di Dori Ghezzi (nella veste di Presidente della Giuria).

Anche la serata di oggi sarà presentata da Massimo Cotto, con la partecipazione di Andrea Rivera.

Massimo Cotto e Luisa Melis si professano fieri di assegnare il “Premio per la reinterpretazione dell’opera di Fabrizio” a Peppe Barra,

e il “Premio De André alla Carriera” a Eugenio Finardi.

Oggi sarà premiato l’autore, tra i tanti successi degli anni settanta, di “Extraterrestre” (ospiti Santandrea e la Camerata Veneziana Emanuele Belloni con Michele Ascolese, Giovanni Falzone e Enzo Pietropaoli).

“Il Premio intitolato a Fabrizio De Andrè è diventato, negli anni, una parte fondamentale dell’identità culturale del nostro Municipio – ha dichiarato Maurizio Veloccia, Presidente del Municipio Roma XI – Continuare a credere ed investire in eventi come questo è importante, nonostante i grandi problemi economici, perché la cultura si respira, dà il senso ad una comunità, definisce un’identità condivisa, fa apprezzare e dunque difendere con maggiore forza il territorio. Per questo, insieme a Roma Capitale, stiamo lavorando per inserire il Premio De Andrè nel circuito dell’Estate Romana e riportarlo, già dal prossimo anno, nel cuore del Municipio: all’aperto, nell’omonima piazza alla Magliana”

Oggi si esibiranno anche gli ultimi finalisti della sezione musica: Cassandra Raffaele, Giacomo Lariccia, Marco Greco, Una, Pietro Verna, Fitz Sang, Maldestro e Ricky Anelli.

Il Premio aspira alla ricerca della qualità e dell’originalità, doti richieste ai partecipanti “di manifestare liberamente nei vari stili musicali esistenti, dal folklore al rap, dalla ballata tradizionale al rock più sfrenato. Lo scopo del Premio è, infatti, quello di dare visibilità e dare l’opportunità a nuovi artisti, nell’ambito della musica, di esibirsi su un palcoscenico davanti a un grande pubblico popolare, di fronte ad una giuria di alto livello professionale. Ma non solo. Anche l’opportunità ai nuovi poeti di poter ascoltare, su quel palco, le proprie opere dalla voce di grandi attori e personaggi dello spettacolo”.

Appuntamento alle ore 21.00.

Ingresso gratuito.

L’ingresso sarà accompagnato da un’offerta facoltativa e libera al “Comitato 16 novembre”, un’associazione formata da persone malate di Sla, familiari e amici per la battaglia concreta dei malati in difesa della propria dignità.

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*