Sciopero ginecologi, stop per 1100 parti programmati

Da il 16 gennaio, 2013

Il primo sciopero nazionale delle sale parto – indetto dalle associazioni dei ginecologi e delle ostetriche per il 12 febbraio – rischia di bloccare, secondo i sindacati che lo hanno indetto, l’attività di tutti i punti nascita italiani: quindi, niente parti cesarei programmati e induzione di parti programmati, per un totale di circa 1.100 interventi stimati che dovranno essere rinviati o anticipati.

About rainews24

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*