SE QUESTA SERA ALLO STADIO IL CAPOLAVORO (FORZA PESCARA E FORZA…TORO)

Da il 15 maggio, 2012

Insomma dopo il pareggio di ieri sera del Verona sul campo del già retrocesso Albinoleffe, cardio-calcolatrice alla mano: se stasera il Pescara riuscisse a rovesciare la prosecuzione della partita col Livorno, si ripartirà dal trentesimo del primo tempo e dallo 0-2 ma nulla è impossibile per i Fantastici Undici Biancazzurri; se il Torino, che giocherà in contemporanea (alle 20.45), bramoso di rivalsa battesse in casa il tignoso Sassuolo; se la rimonta inaudita prendesse piede, sarebbe un modo anche questo di onorare la scomparsa di Piergiorgio Morosini, dare il massimo nell’ora di partita superstite; se il Sassuolo, solitamente forte in trasferta, si facesse infilzare da un Toro solitamente arrembante o persino furente tra le mura amica; se le parole della vigilia di Zeman trovassero conferma sul campo, “Dobbiamo fare la nostra partita, come se il risultato di partenza fosse di 0-0. Servirà una grande impresa ma nell’ultimo periodo abbiamo fatto grandi partite. È difficile ma nel calcio tutto è possibile”. Se i tifosi sugli spalti dessero come sempre più di sempre le ali a Insigne, Immobile e Sansovini. Se la convocazione di Verratti nella Massima Nazionale fosse stato un inequivocabile segno del destino. Se vent’anni di attesa dall’ultimo exploit calcistico posson bastare. Stasera, con due turni di anticipo, il Pescara potrebbe già salire matematicamente in serie A!

 

 

 

About Maurizio Di Fazio

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*