VIA DA QUA: IL RAP MILITANTE CONTRO OMBRINA

Da il 8 ottobre, 2015

99posse299 Posse e Management del Dolore Post-Operatorio si schierano al fianco delle migliaia di abruzzesi nella loro protesta contro Ombrina Mare e la petrolizzazione dell’Adriatico lanciando il brano “Via da qua“, su tutte le piattaforme digitali dal 12 ottobre.

Scritto da Luigi Martelli, meglio conosciuto come Lou X, e prodotto dal collettivo Costa Nostra, punto di riferimento della scena hardcore rap italiana degli anni ‘90,

rappresenta a pieno la radicata appartenenza al territorio e la voglia di combattere che si contrappone al desiderio di sfuggire ai soliti stereotipi fatti di affarismo. Per sensibilizzare maggiormente l’opinione pubblica sul tema delle trivellazioni e le terribili conseguenze che possono derivarne, i musicisti abruzzesi in combo con lo storico gruppo delle Posse napoletane e Giulio Ragno Favero de Il Teatro degli Orrori, hanno deciso di rendere omaggio a Lou X, che ha sempre preso la battaglia, la strada e la costa abruzzese, come punto di riferimento della propria poetica.

“E se la raje suona, suona per questo compà!”

teaser video: https://www.youtube.com/watch?v=nd2PcVWb2pg

  Un tema già oggetto di polemiche sui media nazionali, una operazione che prevede la trivellazione di sei pozzi di petrolio, l’installazione di una piattaforma a sei chilometri da riva e quella di una nave desolforante di tipo FPSO a nove chilometri dalle spiagge d’Abruzzo, con la conseguente produzione di sversamenti sulle coste pari ad almeno 80.000 kg al giorno di scarti bruciati, inclusi materiali speciali e pericolosi. Senza contare i rischi d’incendio e il naturale calo di indotto turistico territoriale.

“Per chi rimane e non per chi si sposta”

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*