UN FLASH MOB PER LA CASA AI GIOVANI

Da il 24 febbraio, 2012

Quello di possedere, comunque abitare una casa, specie se giovani e precari o disoccupati, dovrebbe essere un diritto basico inalienabile.

Ma non è così, non è più così da un pezzo. E così sabato pomeriggio un flash m0b, forma di “urlo civile civico collettivotutta contemporanea, proverà a ricordarlo a chi-di-dovere.

Appuntamento (concentramento, si sarebbe detto un tempo) sabato alle 18 a Piazza Salotto, a Pescara.

Queste le istruzioni riportate nella pagina facebook del relativo “evento“:

“Ci incontriamo sabato 25 febbraio tra le 17.45 e le 18 a Piazza Salotto. Ognuno di noi porterà con sé in una busta, zaino, borsa (in modo da non farlo vedere) un sacco a pelo. Alle 18, al suono di un fischietto prendiamo i sacchi a pelo, li stendiamo per terra e ci allunghiamo sopra fino al suono del secondo fischietto fingendo di dormire, a questo punto riprendiamo il sacco a pelo e ci disperdiamo, ricordandoci di riprendere buste e contenitori vari in modo da non sporcare la piazza.

VIDEO: http://www.youtube.com/watch?v=0dpoCZtGtQY
INFO: flashmobsostegnoaffitti@gmail.com
 Questo flash mob nasce per portare all’attenzione dell’amministrazione e dell’opinione pubblica il problema della residenzialità giovanile per:
– la costituzione di un’agenzia casa
– un sostegno per i giovani che affittano casa
– la costruzione di alloggi a prezzi calmierati
– la costruzione di una casa dello studente
Chiediamo che anche a Pescara vengano attuate delle politiche a sostegno dei giovani, come accade già in altre città italiane”

About gianluca.difazio

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*