VINO ITALIANO DA EXPORT: IL CONVEGNO

Da il 26 maggio, 2014

vinoL’export del vino cresce, e contribuisce sostanzialmente alla ripresa economica del territorio e della filiera enogastronomica e del turismo che continua a rappresentare uno dei settori di punta e più dinamici della nostra regione.

Se ne parlerà giovedì 29 maggio al convegno intitolato “*#Abruzzo #Vino #Export: il Wine Manager nel mercato globale”, che sarà un’occasione importante per fare il punto della situazione sull’immagine che i nostri prodotti enologici stanno guadagnando nel resto del mondo e su una figura professionale che sembra sempre più necessaria e ricercata nell’ambito: il Wine Export Manager.

Dopo i successi di Cantine Aperte – che ha interessato nel fine settimana appena passato 43 cantine del nostro territorio, e non poteva mancare Ozio Magazine – questa riflessione si pone davvero a proposito.

I lavori si apriranno alle 16.30 con l’intervento di Simone D’Alessandro, esperto di vino e già autore del volume “Vinosofia, Vinofollia” che restituirà al pubblico una riflessione su “Comunicazione d’impresa e marketing culturale come leve di supporto all’export”. A seguire Chiara Ciavolich, proprietaria delle Cantine Ciavolich che racconterà l’esperienza della sua cantina per la quale gestisce anche l’export.

Ad un’altra donna del vino – Valentina Di Camillo, responsabile commerciale della Tenuta I Fauri, l’onere e l’onore di parlare della “propensione all’esportazione delle aziende abruzzesi: opportunità e criticità”.

Non poteva mancare una riflessione sul ruolo della cucina italiana come supporto e sostegno all’export del vino, a proposito della quale Lorenzo Pace, presidente dell’Associazione Cuochi di Pescara fornirà un dettagliato quadro.

Certamente uno dei momenti più attesi del convegno sarà l’incontro via web con Gaia D’Incecco, export manager a Singapore e con Daniele Curto, suo collega che vive e lavora a Melbourne (Australia) e che racconteranno come, oggi, i nostri prodotti locali siano apprezzati e su quali e quante possibilità di sviluppo siano legate al marchio Abruzzo e all’enogastronomia locale.

A moderare il convegno la bella Cristina Mosca, giornalista esperta di vino.

Al termine dell’incontro si aprirà un tavolo di degustazione con vini offerti da Cantine Ciavolich e da Tenuta I Fauri e con delizie locali messe a disposizione dal network  “Abruzzo Tour Gourmet”.

 

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*