Angeletti: senza il taglio delle tasse sul lavoro non ci sarà nessuna ripresa

Da il 3 gennaio, 2013

L’Italia ha fatto le spese di una situazione in cui i consumi diminuiscono e questo “rende inevitabile l’aumento della disoccupazione visto che almeno 10 milioni di italiani hanno un posto di lavoro perche’ il loro lavoro viene ‘comprato’ dagli altri”. Il nostro paese vive la crisi peggio che nel resto d’Europa “perche’ le nostre imprese soffrono di una scarsa competitivita’: l’80% di esse funziona di meno che negli altri paesi il che rende gli investimenti non in grado di generare posti di lavoro”

About rainews24

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*