METTI INSIEME SUL PALCO GIUA E ARMANDO CORSI, 2 MA 3

Da il 6 aprile, 2013

Etnomusic 2013 prosegue con le suggestive canzoni d’autore di Giua & Armando Corsi. L’appuntamento è per lunedì sera alle 21 all’Auditorium Flaiano di Pescara. Biglietto d’ingresso a 15 euro.ViewImage

Sarà “officiato” l’incontro tra Giua e Armando Corsi: un percorso attraverso due modi e due intenzioni differenti di concepire e interpretare la canzone d’autore.  Giua e Armando Corsi sono le due anime di TrE, il loro nuovo progetto discografico che ha visto la partecipazione di ospiti illustri quali, tra gli altri, Riccardo Tesi, Jaques Morelenbaum e Fausto Mesolella.

Il loro lavoro non è un semplice album, ma un vero e proprio incontro tra due generazioni. Come raccontano gli stessi interpreti nel loro sito, “è stato possibile realizzare TrE grazie ai nostri amici che hanno pensato e messo a disposizione tempo, idee, iniziative e competenze per il piacere e il gusto di fare – ognuno con le proprie ragioni – qualcosa insieme: questo sì che è un lavoro corale, e non smetteremo mai di ringraziarli. Ecco quindi TrE, un giardino pieno di fiori, piante tropicali, ulivi e tante panchine, alcune sistemate al sole, altre sotto le fronde, poco lontano dalla città. Non mancano neppure l’acqua e il vino”.

Giua (Maria Pierantoni Giua – Rapallo, 1982) è cantautrice e pittrice. Avviata dal padre alla passione per la musica, inizia giovanissima la sua carriera di cantautrice. Riceve numerosi riconoscimenti (“Premio Lunezia”, “Festival di Castrocaro”, “Premio Recanati”, “Mantova Musica Festival”). Nel 2008 è finalista al Festival di Sanremo e pubblica il suo primo album “Giua” per Sony-Bmg, prodotto da Beppe Quirici e Adele Di Palma. Collabora con artisti importanti (Avion Travel, Armando Corsi – di cui è stata allieva -, Riccardo Tesi, Adriana Calcanhotto, Pippo Pollina, solo per citarne alcuni) e si fa notare come raffinata interprete di F. De André, Bindi, Lauzi, Gaber, De Gregori. Numerose le partecipazioni a festival nazionali e internazionali e le collaborazioni teatrali come autrice delle musiche e interprete in scena. Tra i progetti musicali in studio: “Italian Cafè” (Putumayo World Music 2005); “Il diverso sei tu” raccolta di canzoni di F. De André, diretta e realizzata dal Gnu Quartet; “Capo Verde terra d’amore vol.1”, album dedicato a Cesaria Evora (Sony-Bmg 2009); “La leva cantautorale degli anni zero”, raccolta prodotta dal Premio Tenco (Ala Bianca-Warner 2010). Parallelamente, Giua conduce una personale ricerca nell’ambito delle arti visive. È attiva dal 2005 con mostre collettive e personali a cura dell’Archivio internazionale d’arte contemporanea Ellequadrodocumenti nei format Artour-o, il Must e il Misa pensati e realizzati dall’architetto Tiziana Leopizzi.

Armando Corsi (Genova, 1947) ha una carriera ormai pluridecennale: quarant’anni di musica che iniziano nelle vecchie osterie di Genova, passano attraverso l’America Latina con le grandi compagnie da crociera e giungono a collaborazioni straordinarie (Paco De Lucia, Eric Marienthal, Anna Oxa, Ivano Fossati, per citarne alcune). Nel 1995 nasce il suo primo progetto da solista, “Iitnerati”, un percorso musicale di ampio respiro fra i suoni e le culture del mondo, dove Corsi si esprime come compositore, arrangiatore, produttore e naturalmente musicista. Il 2002 è l’anno di “Duende” in collaborazione con Beppe Quirici ed Elio Rivagli. Pubblica nel 2006 “Buena Suerte”, album dal marcato sapore “latino”, che si avvale di ospiti quali Bruno Lauzi, Mario Arcari, Fabio Vernizzi, Marco Fadda. Nel 2008 esce “La via dell’amore”, un “Live” emozionante e travolgente al fianco del grande e indimenticabile musicista e compositore Beppe Quirici. Il 2010 è la volta di “Alma”, una rivisitazione in chiave personale e originale del Fado, prodotta da Raffaele Abbate.

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*