#TUTTI SIAMO STEFANO CUCCHI?

Da il 22 ottobre, 2013

iosonocucchiUn tappeto di 100 metri quadri sarà steso in piazza Salotto dall’8 al 10 novembre 2013,

e non sarà un tappeto qualunque:

sarà composto, infatti, da centinaia di foto inviate da tutti gli italiani che tramite Instagram, Twitter o Facebook partecipano all’iniziativa #iosonocucchi, sposata dall’imminente Festival delle Letterature di Pescara.

Sabato 9 novembre il Festival ospiterà a Pescara Ilaria Cucchi, la sorella di Stefano, «un ragazzo in buona salute, tratto in arresto per possesso di stupefacenti, che il 22 ottobre 2009 è stato ritrovato morto dopo una settimana dall’arresto. Il tappeto comporrà il volto di Stefano Cucchi, che per la corte di assise di Roma è morto per malnutrizione, mentre presentava molti segni di pestaggio – spiegano i promotori dell’iniziativa – Nella sentenza viene riportato che “forse potrebbe essere stato picchiato immediatamente dopo l’arresto. Meglio non quindi forse meglio non vedere, meglio non sentire? Una giustizia che non sente e che non vede è una giustizia senza voce».

Fino al 27 ottobre 2013 sarà sufficiente pubblicare su Instagram, su Facebook o su Twitter un primo piano del proprio volto bendato, imbavagliato o con le orecchie tappate, e aggiungere il tag #iosonocucchi con, eventualmente, un commento. E la foto sarà inclusa nel tappeto gigante.

Si possono vedere le foto già inserite nel tappeto virtuale su www.iosonocucchi.it

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*