“Via la nostra pubblicità da Facebook”

Da il 15 aprile, 2013

Inserzionisti arrabbiatissimi si sono lamentati con Facebook perché i loro prodotti compaiono in pagine che esaltano lo stupro e la violenza domestica. Dopo la denuncia di una ong australiana, le aziende sollecitano la rimozione delle pagine.

About rainews24

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*