AUTOBIOGRAFIA DI UN NUOTATORE (NOI, MAMMIFERI SENZA OSSIGENO)

Da il 25 febbraio, 2014

fff“The pen is on the table. The pen is on the table. The car is on the table“.

Mio caro, è pazzesco che la macchina sia sul tavolo. Appunto. Serve per ricordare la costruzione della frase. Ripetere per ricordare. Continuiamo ad allenarci. Hei, chi si rivede! Che piacere. Ma come ti trovo in forma. E che fisico!

Ma che magnifica piscina.  E come va il contratto? E le sue bambine?

Posso tornare a casa mia a nuoto! In fondo sono solo sette proprietà. Lo farò. E’ stato un piacere.

Il nuotatore si tuffa . Una musica trionfale e armonica l’accompagna.

Il nuotatore è Edoardo Oliva, regista e interprete atletico e ineluttabilmente eretico, in costume d’ordinanza, del secondo spettacolo contemporaneo del Teatro Marrucino, firmato dal suo Teatro Immediato (così come l’intera stagione di teatro contemporaneo al Marrucino lo è).

Seconda tappa. Un uomo giardiniere. Nuotatore innestato con moglie. Le mie figlie, i miei fiori. Incontro con l’uomo-pianta che elude l’umanità

Terza tappa. Donna algida ma vera. “Non voglio conoscerla e non è stato un piacere”

Quarta tappa. Incontro con i veri falsi. Una coppia falsamente gentile  fiuta l’allarme dalla bizzarria dell’idea di tornare a casa nuotando. Pericolo. Reagire con vile vigoria.

Quinta tappa. Incontro femminile in corsa, acrobatico.

Sesta tappa. Rendez-vous con l’elfo cattivo, che concede, dopo innumerevoli prove, di far entrare l’aspirante bagnante nel suo castello kafkiano.

La musica di accompagnamento è trionfale, distopica e deformante.

L’umanità è disarmonica letale fuori uso, nociva.

Il ciclo termina con un sipario galleggiante incarnato dalla voce verde e affogata nell’abisso di Tom Yorke. Pyramid song.

Un grattacielo urbano sotto acqua che si capovolge e ci rende mammiferi senza ossigeno.

Un’umanità ingoiata e trafitta, dove tutto appare insano, velleitario.

Anche una semplice prova di coraggio sportivo.

About Mariangela Gaspari

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*