“CARO DI SCANNO, LEI E’ UN SOLA!”: “LE IENE” A PESCARA

Da il 2 maggio, 2012

Attori, precari dello spettacolo non pagati, che aspettano, invano, da ben quattro anni, che il compenso pattuito venga liquidato. E insieme a loro ristoratori e parecchi altri di quei lavoratori che gravitano nell’indotto del mondo teatrale. Anche loro rimasti con un bella sfilza di conti non saldati in mano, a regola darte. Esasperati a tal punto da rivolgersi alla redazione de Le Iene, l’arcinota trasmissione televisiva di Italia 1, che ha spedito un suo inviato. Esasperati anche perché il noto intellettuale in questione avrebbe intascato 42 mila euro per l’operazione teatrale in questione...

Pochi minuti fa è andato in onda il servizio. Le Iene sono sbarcate a Pescara per far visita al noto regista teatrale abruzzese Claudio Di Scanno, il fondatore di Drammateatro, molto amato dalla critica militante, radical ed engagé, e a livello nazionale. Sarebbe stato infatti lui l’artefice di quello che è stato interpretato come un raggiro. Insieme alla Iena itinerante, c’era una delegazione dei ragazzi che avevano lavorato con Di Scanno senza percepire un centesimo di euro. Claudio Di Scanno l’ha presa male, anzi, malissimo. Ha insultato l’inviato e ha poi cercato di spiegare il perché del mancato pagamento. “Siamo in crisi, ultimamente”. Ma alla successiva contestazione del giornalista televisivo “Ma se siete in crisi, perché lei ha continuato a realizzare spettacoli, mentre questi ragazzi attendono da quattro anni di vedere il frutto del proprio lavoro?”, è sembrato un po’ in difficoltà, “E perché avremmo dovuto fermarci?”, ha sibilato, per poi aggiungere vagamente: “Prima o poi saranno retribuiti”. “Sì, ma quando?” lo ha incalzato la Iena; “Non lo so quando” non ha trovato di meglio da controbattere.

Il servizio è terminato con l’inviato de Le Iene che apostrofava così Claudio Di Scanno, regista impegnatissimo, cultore tra gli altri di Bertolt Brecht: “Caro Di Scanno, lei è un sola!“.

 

About gianluca.difazio

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*