CASTELBASSO SPOSA CIVITELLA DEL TRONTO: ECCO IL SUBER-BORGO ARTISTICO

Da il 31 maggio, 2012

Due borghi di grande pregio storico e paesaggistico. Tre mostre per tutta l’estate, con protagonisti dell’arte e della cultura nazionale e internazionale. E poi percorsi ragionati sui sentieri dell’arte, della letteratura, della musica, del cinema e dell’enogastronomia. Anche e soprattutto questo, è Abruzzo.

Nel centro dell’Italia, nella provincia di Teramo, un borgo medievale, oggi luogo di incontro e conoscenza delle arti e delle culture; e una Fortezza Borbonica, tra i luoghi storici più significativi e suggestivi della Regione. A partire dal 29 giugno, e per tutta l’estate, Castelbasso e Civitella del Tronto si compenetrano, nel segno dell’arte e della bellezza dei propri rispettivi territori. A sollecitare questo sodalizio, questo geo-compromesso storico, sono state la Fondazione Malvina Menegaz per le Arti e le Culture (presieduta da Osvaldo Menegaz) e l‘Associazione Culturale Naca Arte (presieduta da Gino Natoni).

Si decolla il 29 giugno con una duplice inaugurazione a Castelbasso, nell’ambito del più vasto programma culturale di Castelbasso 2012: la personale Carla Accardi, “Smarrire i fili della voce“, a cura di Laura Cherubini (a Palazzo Clementi) e la Mostra Radici. Memoria, Identità e Cambiamento nell’arte di oggi, a cura di Eugenio Viola  (a Palazzo De Sanctis). Il 30 giugno toccherà invece a Civitella del Tronto con l’apertura di “Visioni. La fortezza plurale dell’arte“, a cura di Giacinto Di Pietrantonio e Umberto Palestini (presso il Museo e Fortezza delle Armi).

Dalle arti visive, il programma si allargherà progressivamente anche alla letteratura, alla buona musica e all’ottimo bere e mangiare.

Ma di questo vi scriveremo più avanti.

About Maurizio Di Fazio

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*