RITRATTO DELL’ARTISTA DA GIOVANE: SCIOLÈ APRE ARTCEVIA

Da il 12 luglio, 2013
IN MORTE DELL'ARTISTA DA GIOVANE depliant OKOKOK

Si inaugura domani, sabato 13 Luglio


l’installazione ‘In Morte Dell’Artista Da Giovane’ (stAzione prima) dell’artista e Maestro abruzzese Flavio Sciolè,


il prediletto da Ozio Magazine.


L’evento è un’anteprima assoluta dell’Artcevia International Art Festival,


che si svolge ad Arcevia, splendido paese in provincia di Ancona,


 dal prossimo 3 Agosto fino al 29 Settembre.


Sciolè è stato scelto per l’apertura della collettiva che, giunta alla sesta edizione e di respiro internazionale,


ha selezionato circa 50 artisti da tutto il mondo.


La mostra ed il testo critico sono a cura di Laura Coppa.


L’installazione è relativa alla figura dell’Artista Giovane, spesso mitizzata, troppe volte sfruttata.


«Entrando in una stanza scopriamo di essere in una camera da letto. Guardando in alto scopriamo un corpo/manichino impiccato. Viene manifestata la condizione dell’Artista Giovane, sfruttato, vilipeso, deriso, aiutato mai. Lasciato morire nella propria intransigenza viene accolto solo se decide di cedere/vendersi. In questo caso lo troviamo col cappio al collo, suicidato. L’installazione è la prima stazione del progetto, la seconda stazione avrà luogo in chiusura dello stesso festival».


Scrive la curatrice Laura Coppa: ‘L’installazione di Flavio Sciolè non è una denuncia: è un’accusa. Imputa ogni colpa ai vili assassini di idee, la cui immobilità intellettuale, segregata in scatole di ferraglia sigillate da sgargianti nastrini di arida neofobia, finisce per desertificare la più florida creatività».




About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*