IL BARDO SECONDO ZOLA

Da il 4 settembre, 2014

1464222-shakespeareComune di Pescara, Teatro Stabile Abruzzese, Laad e Form-Art, insieme nel nome di Shakespeare in una notte di fine estate, quella del Riccardo III che verrà messo in scena per la nona edizione del progetto “La torre del Bardo”, a firma del regista pescarese William Zola.

Venerdì 26 e sabato 27 settembre ore 21,15 nel Parco Villa Sabucchi di Pescara. “Il progetto torna per la sua nona edizione a trasformare Villa Sabucchi in teatro – così il direttore artistico e regista, nonché adattatore del testo shakespeariano William Zola – E’ un progetto che mette insieme diverse cose: la cultura, la sinergia fra territori, il sociale. Comune di Pescara, Tsa, Laad, associazioni sono un insieme che funziona da nove stagioni e che ogni anno dà la dimensione di quanto sia importante legare la cultura ad altre realtà. Quest’anno c’è inoltre la ricorrenza dei 450 anni dalla nascita di Shakespeare e dunque lo spettacolo assume anche il significato di un vero e proprio evento shakespeariano. La speranza è che nasca un’asse Pescara l’Aquila in nome della cultura, a segnare l’inizio di un nuovo percorso, capace di coinvolgere sempre più mondi e di animare la vita culturale e sociale della comunità abruzzese”.

“Negli anni scorsi ho partecipato agli spettacoli di Zola sia come appassionato di teatro che di shakespeare che di attore – ha detto l’assessore Giovanni Di Iacovo – il Parco Sabucchi non è solo una location sensibile, tanto che potrebbe venire meno per via del tempo, ma è uno spazio intensamente suggestivo. La sempre grande partecipazione a questi spettacoli è poi trasversale, questo aspetto lo trovo bellissimo perché vede alternarsi persone di diversa età e competenza, accanto a persone che hanno imparato ad amare e fare il teatro”.

C’è sempre un gran bisogno dello sguardo trasversale di William Zola, rimpianto direttore artistico dello Spoltore Ensemble, nell’Abruzzo d’oggi.

Nel nome del Poeta Massimo.

 

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*