LE MURDER BALLADS TRASTEVERINE DELL’ORCHESTRACCIA

Da il 9 novembre, 2013

dddDa qualche giorni nei negozi e su Amazon il disco di esordio dell’ORCHESTRACCIA,

lanciato dal video “Lella” di cui sono interpreti Vanessa Incontrada, Sabrina Impacciatore, Ambra Angiolini, Donatella Finocchiaro ed Elda Alvigini.

Cinque attrici per dire “no alla violenza sulle donne” e per presentare un discoponte tra la Roma dell’800 e quella dei giorni nostri – che ospita anche l’attore Elio Germano.

Murder ballads e canzoni d’amore. Li cortelli e le rose“. L’album d’esordio si intitola “Sona Orchestraccia Sona“. Dentro questa raccolta di canzoni e letture c’è un’idea che avvicina tra loro le estremità: le sbarre di un carcere e le carezze al buio di una piazza, tra la luna e i sanpietrini. Estrema e anche l’Orchestraccia con il suo mescolare pagine antiche e appunti presi or ora, serenate dell’800 e chitarre elettriche, mandolini e una lapsteel, i racconti de nonna e i tormenti del nostro tempo.

Amori desiderati, amori osteggiati e finiti male, amori affacciati alle finestre e amori da rimandare a… quanno se potrà. La Roma che non c’è più e la Roma affollata e multirazziale dei giorni nostri.  L’Orchestraccia riscopre i valori, le parole, i suoni della vecchia Roma (dal Belli a Trilussa a Gabriella Ferri) offrendo brani tradizionali e vivaci composizioni originali. Il suono è moderno e intrigante, una world music impossibile da etichettare che mescola musica d’autore italiana e accenti centroamericani, jazz manouche, folk e rock di scuola anglosassone e sonorità balcaniche, le suggestioni dei film di Kusturika, Tarantino e Sergio Leone e l’impatto delle colonne sonore di Morricone.

L’Orchestraccia è una band a mosaico aperto composta anche da volti noti del cinema italiano,e ad Edoardo Leo, Giorgio Caputo, Edoardo Pesce, Luca Angeletti si affiancano Marco Conidi, Roberto Angelini, Diego Bianchi (noto come “Zoro”, giornalista e percussionista, conduttore del programma tv Gazebo), il trombettista Giovanni Di Cosimo e Maurizio Filardo.

E al disco (o alle performance) dell’Orchestraccia partecipa anche gente come il suddetto Elio Germano e Sabrina Impacciatore, Claudio Amendola, Antonello Fassari…

Elio Germano per esempio duetta con Giorgio Caputo in una lettura, con musica, de “L’Elezzione der Presidente” di Trilussa, che il gruppo esegue dal vivo da parecchi anni, da quando l’idea di mescolare l’ironia di ieri e le problematiche di oggi venne proposta non a caso sul palco del Primo Maggio. Sabrina Impacciatore legge un testo scritto da Alda Merini all’indomani della morte di Gabriella Ferri, e la sua lettura fa nel disco da ponte tra “Ritornelli Antichi”, che la Ferri compose e cantò, e “Lella”, che come le parole della scrittrice parla di un amore non ricambiato e di sofferenza.

 

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*