PROROGATA LA GRANDE MOSTRA SUGLI IMPRESSIONISTI

Da il 22 maggio, 2014

van_gogh-starry-nightAlla luce del successo di pubblico oltre 130.000 visitatori in due mesi e mezzo dall’apertura – 

la mostra “Musée d’Orsay. Capolavori” inaugurata al Vittoriano di Roma, lo scorso 22 febbraio,

è stata prorogata di due settimane grazie alla disponibilità del Musée d’Orsay.

Gli oltre sessanta capolavori realizzati tra il 1848 e il 1914 dai grandi maestri francesi, tra cui Gauguin, Monet, Degas, Sisley, Pissarro, Van Gogh, Manet, Corot e Seurat, si potranno ammirare fino a domenica 22 giugno, giorno di chiusura dell’esposizione.

La mostra – che porta per la prima volta a Roma queste straordinarie opere – è curata da Guy Cogeval, Presidente dei Musées d’Orsay et de l’Orangerie e da Xavier Rey, Direttore delle collezioni e conservatore del dipartimento di pittura del Musée d’Orsay. Articolata in cinque sezioni, propone un percorso artistico che – attraverso una selezione di sessantacinque opere – parte dalla pittura accademica dei Salon e attraversa la rivoluzione dello sguardo impressionista fino ad arrivare alle soluzioni formali dei nabis e dei simbolisti.

La storia delle avanguardie e della modernità è preceduta dal racconto di come una ex stazione ferroviaria nel cuore di Parigi sia divenuta uno dei musei più importanti al mondo, con una particolare attenzione al lavoro di allestimento e museografia realizzato nel 1986 dall’architetto italiano Gae Aulenti, scomparsa l’anno scorso, e allo straordinario lavoro di rinnovamento realizzato negli ultimi anni.

Costo del biglietto: € 12,00 intero; € 9,00 ridotto

Orario: dal lunedì al giovedì 9.30 –19.30; venerdì e sabato 9.30 – 23.00; domenica 9.30 – 20.30

 

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*