NEL WEEKEND AMARCORD E CONVERGENZE, PESCARA “RELOADED”

Da il 7 maggio, 2013

 Convergenze_1973Dalla fine degli anni Sessanta e fino ai primi anni Ottanta, Pescara è stata protagonista di una irripetibile stagione creativa che ha riguardato poesia, teatro classico e sperimentale, musica classica, contemporanea e jazz, happening e arti visive, con molti artisti che, creando e vivendo quel clima e quelle esperienze, si sono poi affermati in campo nazionale e internazionale.

Una delle esperienze più significative di quel periodo è stata “Convergenze, la galleria d’arte e centro culturale promossa da Peppino D’Emilio e attiva a Pescara dal 1973 al 1981 in cui si formò, tra gli altri, Andrea Pazienza, uno dei più grandi fumettisti italiani di sempre.

A 32 anni di distanza dalla chiusura di “Convergenze”, e dopo due anni di ricerca su materiali e testimonianze di non facile reperibilità, sabato 11 e domenica 12 maggio allo Spazio “Matta” di via Gran Sasso 53 a Pescara si tenterà di rielaborare la memoria umana e artistica di quel luogo e di quella esperienza, non solo per conoscere il passato ma soprattutto per figurarsi il futuro, alla ricerca di linee progettuali possibili e percorribili oggi.

 Il ricco programma di eventi si aprirà sabato 11 maggio alle ore 9:00 presso la Cattedrale di San Cetteo con il concerto per sax ed organo in omaggio a Peppino D’Emilio eseguito da Giamila Berrè e Vittorio Cerasa; subito dopo, alle 9.45, ci si muoverà in corteo alla volta dello Spazio Matta guidati da una banda musicale che proporrà marce di Paolo Rosato e Pino Petraccia. Nello spazio di via Gran Sasso, alle 11.00, ci sarà l’apertura della mostra video-fotografica “Convergenze di luoghi e di volti”; la mattinata si concluderà alle 12.00 con il concerto del Conservatorio di Pescara con Matteo Manzoni alle percussioni. Si ripartirà nel pomeriggio, alle 16.00, con “Ricordare per immaginare un futuro”, una storia delle arti in città negli anni ’70 in forma di happening; il pomeriggio si chiuderà alle 18.30 con il dibattito “Con la cultura si mangia” condotto da Oscar Buonamano. L’ultimo appuntamento della prima giornata, alle 21:30, sarà “Azione d’Arte Comportamentale”, una lunga sequenza di immagini, parole, musica e performance che coinvolgerà oltre trenta artisti della città di varie discipline e che si concluderà con una grande jam session finale.

Domenica 12 maggio alle 17.00 Convergenze Matta ospiterà la tavola rotonda intitolata “Cultura di rete ed economia: fare rete nel sistema culturale come potenzialità di sviluppo economico, umano ed artistico”. Moderato da Roberta Mancinelli, giornalista di Rai3, ed introdotto da Annamaria Talone, regista teatrale e presidente della rete Artisti per il Matta, e da Eugenio Seccia, assessore al Patrimonio del Comune di Pescara, il dibattito, il primo di un ciclo di incontri pubblici che si svolgeranno nei prossimi mesi nello spazio dell’ex Mattatoio su tematiche legate alle condizioni attuali della cultura e delle arti contemporanee, avrà tra i suoi protagonisti Alessandro Crociata (Research fellow. Università G. d’Annunzio e membro dell’osservatorio Cultura Regione Marche), Luca Ricci (direttore del Kilowatt Festival di Sansepolcro e vice presidente nazionale C.Re.S.Co.), Emanuele Antonacci (responsabile di Banca Etica Abruzzo), Marcello Zaccagnini (imprenditore vitivinicolo) e Christian Calandro (docente IULM di Milano e coautore del libro “Italia Reloaded”).

p.s. fu proprio alla galleria Convergenze che un giovanissimo Andrea Pazienza tenne la sua prima Personale…

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*