IL PICCOLO TEATRO-BAR GUASCONE

Da il 10 maggio, 2013

S_BenniPenultimo appuntamento stasera col Piccolo Teatro Guascone, anzi per l’occasione “Piccolo Bar Guascone“. Infatti stasera e sabato alle 21.30 e domenica alle 19.30 lo spazio teatrale di Via dei Marsi 41 a Pescara si trasformerà in un bar pronto ad accogliere i suoi avventori, ai quali verrà offerto qualcosa in più di un semplice spritz. I bar sono, o forse sarebbe meglio dire, erano il luogo d’eccellenza per la propagazione delle leggende metropolitane, nei bar sono nate storie che negli anni hanno assunto il valore di vero e proprio patrimonio della cultura popolare per intere comunità. Nei bar potevi perderti, e da qualche parte accade ancora, nei racconti più affascinanti e fantasiosi.
Così per tre giorni quello che è luogo d’elezione della pratica narrativa, ovvero il teatro, assumerà le sembianze del suo fratello povero: il bar. In un bar non ci sono attori preparati ma semplici individui mossi dalla necessità di raccontare, in un bar non c’è un pubblico pagante, ma altrettante persone che sedute dietro ad una birra fresca vogliono sentire qualcuno raccontare storie.
Usando la formula del reading il Piccolo Bar Guascone in questo secondo fine settimana di maggio ospiterà, quindi, i racconti ironici, stralunati e spesso surreali del grande Stefano Benni.
L’autore bolognese si è spesso cimentato con questo genere letterario, ma soprattutto ha pubblicato alcune raccolte di racconti che avevano come minimo comun denominatore il bar : “Bar Sport”, “Il Bar sotto il mare”, “Bar Sport Duemila”. Questi sono i titoli dai quali sono tratti i testi, oltre al “Sogno del muratore” breve monologo teatrale, che saranno al centro delle tre serate.Il menù delle serate prevede: antipasto: Il grande Pozzi (racconto incentrato sullo sport eroico per eccellenza: il ciclismo); primo piatto: Il Pornosabato dello Splendor (racconto epico sul cinema ai suoi albori nella provincia italiana); secondo piatto : Vittorina e Sigismondo (racconto sull’amore in età pensionistica); contorno: Il sogno del muratore (monologo teatrale); dolce: La storia di Pronto Soccorso e Beauty Case (racconto sull’amore in età adolescenziale).

La regia della serata è affidata ad Orazio Di Vito che è stato aiutato nell’impresa da Raffaella Cardelli e le due voci recitanti sono dello stesso Di Vito e di Andrea Maria Costanzo.

Le serate, come detto, si terranno al Piccolo teatro guascone di Via dei Marsi 41 a Pescara (zona Portanuova), il 10 e 11 maggio con inizio alle 21 e 30, il 12 maggio, invece, alle 19.
Per informazioni e prenotazioni compagniadeiguasconi@gmail.com oppure 339-6266388

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*