TEATRI PARALLELI, DELLE DIFFERENZE

Da il 26 giugno, 2013
S_Omero 1Torna TEATRI PARALLELI
Festival di teatro delle differenze.
Dal primo al 5 Luglio, sempre alle 21.15, a Sant’Omero, in provincia di Teramo, in piazza De Curtis.
L’ingresso è gratuito.
Il PROGRAMMA
SPETTACOLI
LUNEDI’ 1 luglio, ore 21.15
Parata d’Apertura

TEATRO DELLE FORMICHE, di Colonnella (TE)

“Gli Attori della Luna”
Ore 22.00
OFFICINA D’ARTE IN MOVIMENTO, Pro Loco Bitetto (BA)
“Una Piccola Ape Furibonda”

MARTEDI’ 2 luglio, ore 21.15

COMUNITA’ XXIV LUGLIO , de L’Aquila
“S’ogni Sogno lasciasse un Segno”
MERCOLEDI’ 3 luglio, ore 21.15
COMUNITA’ TERAPEUTICA CEIS “Il Faro”-TEATRO del PARADOSSO, di Pescara
“Le Nuvole”
GIOVEDI’ 4 luglio, ore 21.15
BABILONIA TEATRI, di Oppeano (VR)
“Pinocchio”

VENERDI’ 5 luglio, ore 21.15

IL DIRIGIBILE, di Forlì (FC)
“Esperando”
Ore 22.30
Parata di Chiusura – I BAMBINI di SANT’OMERO
“I Bambini della Luna”
  
LABORATORI, presso la scuola elementare di Sant’Omero
Partecipazione gratuita
Tutti i giorni dall’1 al 5 Luglio, ore 17.00-19.00
CRISTINA CARTONE, Terrateatro
Laboratorio per bambini
IL laboratorio è rivolto ai bambini dai 7 agli 11 anni. Parte da esercizi corali per arrivare ad una conclusione performativa che porterà il gruppo al momento finale del festival
Mercoledì 3 luglio, ore 10.00-17.00
CORRADO SORBARA
“Teatro Educativo, oggetto transizionale e teatro di figura”
Citando “l’oggetto transizionale” ricorre subito l’immagine di quegli “strumenti”, quali la coperta di Linus, l’orsacchiotto, il fazzoletto… , che nel mondo dell’infanzia sono facilitatori, in uno spazio intermedio (terza area Winnicottiana), di quel passaggio tra il dentro ed il fuori, tra il “me e il non- me”, dove l’oggetto è investito di una forte carica affettiva. Il Teatro di Figura è quella particolare arte teatrale dal linguaggio altamente visuale e sensoriale che utilizza l’oggetto in tutte le sue forme e qualità, ed in tutte le sue potenzialità trasformative. Se già il teatro è di per sé strumento di mediazione, nella pluralità di mediatori che vengono proposti nei percorsi laboratoriali, non possono mancare quelli mutuati dal teatro di figura, quali: ombre, teatro nero, oggetti quotidiani, marionette e quant’altro.

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*