COSA VOLETE AL POSTO DEL BICCHIERUCCIO DI TOYO ITO?

Da il 22 novembre, 2013

01Forse colpito dagli alieni,

il milionario Bicchierone di vino (“Huge Wine Glass”) dell’archistar giapponese Toyo Ito, che avrebbe dovuto diventare il nuovo biglietto da visita artistico e concettuale di Piazza Salotto, e quindi dell’intera città di Pescara,

dopo essere collassato su se stesso a pochissimi mesi dalla sua installazione, qualche mese fa, come noto, è stato rimosso.

E intanto al suo posto, per evitare l’effetto cratere, brutto a vedersi e pericoloso a sapersi… è stata messa una bella aiuola vintage.

Ma si pensa subito al futuro,

e il sindaco di Pescara Albore Mascia intende consultare tutta la città per decidere come riempire quello spazio,

una specie di referendum che manderà in estasi le tribù pescaresi.

Si voterà sino alle 12 del prossimo 20 dicembre, dunque per un mese, all’interno del Palazzo comunale, al primo piano, o all’interno dell’Ufficio relazioni con il Pubblico, e, dall’8 al 20 dicembre, anche presso l’Infopoint di piazza Salotto.

Il voto sarà anonimo e ai cittadini si chiede solo di indicare, nella propria scheda, se sono o meno residenti a Pescara.

Bisognerà scegliere tra una di queste opzioni:

1) Una “fontana Monumentale artistica“, un’opera d’arte che sia, al contempo,  una fontana con giochi d’acqua “che riporti luce e vita nella piazza”;

2) Una nuova opera d’arte realizzata da un ArchiStar, dunque un’opera monumentale senza acqua, ma con una firma importante. Della serie, Toyo Ito 2, la vendetta;

3)  L’opera fantasiosa ed estrosa di un nuovo giovane artista, dandogli così l’occasione di installare una propria opera nel cuore pulsante della città;

4) Solo arredo urbano, ossia panchine, aiuole, e altri elementi di contorno, com’era un tempo, per esempio quando era bambino chi vi scrive. «Nulla toglie», ha spiegato il sindaco, «che i pescaresi vogliano rivedere quegli elementi che hanno fatto parte della nostra storia e ripenso, ancora, alle aiuole di piazza Primo Maggio, che segnavano l’ora e la data della città

“Personalmente – ha detto il sindaco Mascia . mi piacerebbe vedere nella piazza una fontana artistica, magari un’opera di Paladino, ma è la mia opinione di sindaco e soprattutto di cittadino, che oggi chiede di confrontarsi con tutti gli altri».

piazza salotto

About Maurizio Di Fazio

One Comment

  1. Alex De Large

    22 novembre 2013 at 13:14

    quello spazio dovrebbe essere non definitivo, ma usato per fare esporre diversi artisti italiani e stranieri, richiamando così persone, interesse generale, cultura, arte e magari anche turismo. Il “la” per altre manifestazioni ancora più grandi. immagina……..tipo meeting dell’arte……..

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*