LA SARDEGNA MITICA A “GLI IMPERDIBILI”

Da il 13 febbraio, 2012

Nella migliore tradizione del cineforum “inclusivo”, per tutti i cultori più o meno viscerali della settima arte, il lunedì a Pescara fa rima con la rassegna di cinema d’autore “Gli imperdibili“, organizzata da Movimentazioni. La location è quella classica del cinema Sant’Andrea di Pescara. Tre le proiezioni previste: 16.40, 18.15, 21.15.

Oggi sarà proposto SAGRASCIA, di Bonifacio Angius, con Giuseppe Mezzettieri, Stefano Deffenu, Francesca Niedda e Daniele Marrosu (commedia, 71′, 2010, Italia, distribuzione indipendente).

La trama. In una Sardegna antica, ricca di ninna nanne e di filastrocche, dietro i profumi ed i colori di un’estate bruciata dal sole, Antoneddu, un bambino di dieci anni, cammina sulle strade ed i sentieri di un mondo magico, per raggiungere la chiesa del santo che gli ha “salvato la vita”, gli ha fatto “Sa Grascia”. Lungo il viaggio, i viottoli bianchi e polverosi sono popolati da personaggi dolci e bizzarri, da buffi vagabondi intrappolati in una realtà confusa e contraddittoria, dove il bene e il male si mescolano in un’armonia malinconica e surreale. Un miracolo, un santo, una nonna che prega, un funerale, Antonio che cade per le scale, una biglia, una mela, dove arriva la realtà oppure il sogno? E’ lontana la chiesa di Sant’Antonio? E soprattutto, chi è che sta sognando?

Sagràscia – che in sardo vuol dire ‘la grazia’ – è incentrato sulla storia di un bimbo e sul suo percorso che fa per arrivare al santuario che gli ha concesso una grazia, salvandogli la vita. Per il piccolo Antoneddu il percorso sarà l’occasione di numerosi incontri surreali. Un film particolare, fortemente legato alla cultura sarda.

About gianluca.difazio

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*