Valle d’Aosta, i luoghi della cultura per l’estate 2021

Da il 30 Luglio 2021
Valle d'Aosta

Il capoluogo regionale della Valle d’Aosta è situato al centro della regione, in un’ampia pianura circondata da alte montagne

AOSTA – L’estate 2021 in Valle d’Aosta, una stagione all’insegna della cultura e dell’arte. Castelli, siti archeologici, musei e mostre diventeranno suggestivi palcoscenici per coinvolgenti appuntamenti estivi tra mostre, eventi ed iniziative che saranno occasioni di visita e scoperta del ricco patrimonio regionale. La novità dell’estate è l’Under 25 Free Culture Pass che consente a bambini e ragazzi fino a 25 anni, residenti e non, di visitare gratuitamente una selezione di siti, musei e mostre.

Si chiama Culturété la assegna ideata dalla Soprintendenza regionale per i Beni e le Attività culturali, che interesserà, nei mesi di luglio e agosto numerosi siti della Valle d’Aosta. Le diverse proposte si dividono in quattro tematiche principali: Châteaux Nuits, visite teatralizzate nei principali castelli valdostani; Archéo Nuits, suggestive visite serali nei siti archeologici di Aosta; Storie per gioco, divertenti attività per bambini e famiglie tra giochi e cacce al tesoro che invitano alla scoperta storico-artistica; Estate in Gamba, con numerose iniziative dedicate al Castello Gamba-Museo regionale di arte moderna e contemporanea di Châtillon. Fino al 26 settembre il castello ospita la mostra “Giorgetto Giugiaro e l’idea di Leonardo”, evento espositivo che segna la ripresa delle attività al Museo regionale d’arte moderna e contemporanea. Un grande evento che nasce da un duplice studio sulle correlazioni di Giorgetto Giugiaro con Leonardo Da Vinci: per evidenziare a ritroso le affinità (e le differenze) tra il metodo e il pensiero di Giugiaro e quelli di Leonardo, genio universale, in ambiti spesso dimenticati; e viceversa per riconsiderare, a distanza di oltre cinque secoli, le corrispondenze di definizioni e progetti di Leonardo “designer” con la vita creativa di Giugiaro che qui si presenta con le sue origini di pittore e come artista – designer protagonista tra XX secolo e inizi del terzo millennio.

Due importanti mostre caratterizzeranno l’estate della Valle d’Aosta. Il Museo Archeologico Regionale – MAR di Aosta ospita la grande mostra fotografica dal titolo “The Families of Man”, visitabile fino al 10 ottobre 2021. Le opere di oltre 50 fotografi italiani compongono un grande affresco sulla contemporaneità storica, sociale, economica, ambientale degli ultimi trent’anni. Per gli amanti del fumetto, il Centro Saint-Bénin di Aosta propone la mostra “Guido Crepax. I mille volti di Valentina” fino al 17 ottobre 2021: l’esposizione è dedicata a uno dei più celebri maestri del fumetto d’autore e si compone di oltre cento opere attraverso un allestimento spettacolare, in cui lo spettatore può attraversare ambienti tematici in dialogo tra loro, arricchiti da manichini, sagome tridimensionali e tappezzerie d’autore. Da segnalare, inoltre, sempre ad Aosta, “Universi paralleli”: la personale del pittore valdostano Michele Turco, presso la Chiesa di San Lorenzo fino al 19 settembre e la mostra “Alessandra Zucco e Alberto Selvestrel. Orizzonti interiori”, dal 10 luglio all’Hôtel des Etats.

Infine, dal 18 al 26 settembre, l’evento Plaisirs de Culture proporrà una serie di attività di promozione e valorizzazione del patrimonio e delle tradizioni culturali della regione Valle d’Aosta. Un calendario ricco e variegato che invita alla scoperta, o riscoperta, di numerosi siti archeologici, beni culturali, musei e collezioni distribuiti sull’intero territorio della regione, alcuni dei quali normalmente chiusi al pubblico oppure oggetto di lavori e ricerche. Durante l’evento l’ingresso a buona parte delle mostre, dei castelli e dei siti archeologici sarà gratuito o a tariffa ridotta. Inoltre verranno organizzate visite guidate, conferenze e attività pratiche per bambini e famiglie.

About Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *