BANCHETTI LETTERARI:UN LIBRO DA DEGUSTARE

Da il 22 marzo, 2012

Banchetti letterari. Cibi, pietanze e ricette nella letteratura da Dante a Camilleri” (edizioni Carocci). Si chiama così il libro, di succulento e pantagruelico appeal, che verrà presentato venerdì pomeriggio alle 18 alla Feltrinelli di Pescara. Sarà presente uno degli autori, Gino Ruozzi. Introdurrà l’incontro Marilena Giammarco.

Altro che i soliti libri di ricette, che cuociono e mangiano l’istantaneo. In questo volume si misura e inventaria il peso che ha spesso avuto la buona cucina nella letteratura più alta.

Dal pane di Dante e di Manzoni al risotto di Gadda, dalle salsicce del Decameron al timballo di maccheroni del Gattopardo, la presenza del cibo nella letteratura italiana non è certo casuale o sporadica. Proprio per questo – in un momento in cui fra l’altro si registra a tutti i livelli un rinnovato interesse per la cucina – Gian Mario Anselmi e Gino Ruozzi hanno scelto il cibo come trait d’union attraverso il quale ripercorrere il nostro patrimonio letterario. Un percorso inevitabilmente fatto di “assaggi”, tesi a stimolare più che a soddisfare la nostra fame di buone letture (e di buone pietanze). Cibi dietetici a cibi “infernali”, la cucina kasher e l’assai meno commestibile cucina futurista, la cioccolata ai biscotti o alle merendine, la piada ai tartufi. Un banchetto insomma, o ancor meglio, un buffet, a cui siamo tutti invitati. E ci piace pensare che lo imbandisca idealmente per noi, cent’anni dopo, Pellegrino Artusi.

About gianluca.difazio

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*