LA VITA QUOTIDIANA AL FEMMINILE, E IL MELAGRANA

Da il 23 febbraio, 2012

Si intitola “Succo di melagrana. Storie e racconti di vita quotidiana al femminile“, ed è edito da “Nulla die” il libro di Lucia Guida, docente e studiosa di letteratura inglese, scrittrice emergente d’origine pugliese ma da tempo residente a Pescara. Si tratta di una silloge di sei racconti di vita quotidiana al femminile, tranche de vie raffinati e impressionistici.  Le protagoniste dei sei racconti — caratterizzati da diversità di epoche, età e situazioni personali — sono colte nei fotogrammi del loro percorso esistenziale. Le storie sono collocate cronologicamente in senso crescente dal periodo pre e post bellico sino ai nostri giorni, in una provincia microcosmo puntuale, punto di forza e di debolezza, dell’esistenza umana più ampia. Tempo e spazio diventano pretesti per comunicare un messaggio essenziale, quello dell’infinita capacità rigeneratrice di ogni donna. Al lettore si offrono spunti di riflessione sommessamente evocativi. Accettando per questo il rischio di serbare per sempre su di sé traccia vermiglia e indelebile del succo di melagrana, emblema della femminilità più pura.

“La melagrana ed il suo succo fanno venire in mente il dualismo fra amore e morte, passando per il mito di Persefone, dall’ebraismo fino alle Madonne di Botticelli e Raffaello. In Turchia, ancora oggi, le giovani donne scagliano per terra questo frutto con tutta la loro forza e dal numero di chicchi sparsi sul terreno traggono auspici nuziali sulla fertilità. In questa raffinata silloge sono sei i racconti che esplorano il mondo femminile in un viaggio simbolico e purificatore fra istinto e consapevolezza, introspezione e diario del quotidiano”scrive Americo Carissimo nella brillante prefazione – . Sei brevi racconti attraverso il tempo di un’interiorità femminile narrata attraverso gli stati  d’animo e gli oggetti, per lo più in una provincia narcotizzata dalle sue stesse abitudini. Qui scorrono gli archetipi dell’amore e del dolore, ma anche dell’incomprensione e della lieve ironia della vita con le sue routine e la sua fatale imprevedibilità”.

Prossime presentazioni pescaresi del libro di Lucia Guida, il 10 marzo al Museo Casa D’Annunzio, l’11 marzo al Centro Zoè (in via Colli Innamorati 59) e il 17 marzo alla Feltrinelli.

 


About gianluca.difazio

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*