RILEGGIAMO IL GABBIANO JONATHAN LIVINGSTON

Da il 9 marzo, 2018

il-gabbiano-jonathan-livingston-n-e-libro-86286Nelle giornate di pioggia, costretti a stare a casa  con la complicità di qualche malanno stagionale, leggere è ciò che riempie di più le giornate e arricchisce la mente.

Mi è capitato in mano un libro letto qualche tempo fa: “Il gabbiano  Jonathan Livingston“, datato 1973.

L’autore è Richard Bach. Collaboratore di varie riviste, tra cui periodici specializzati in aviazione, essendo lui stesso (anche) un pilota.

Un libro che si avvale dell’apporto di meravigliose fotografie di voli di gabbiani firmati Russell Munson, noto pubblicitario e fotografo di Yale.

Intanto incuriosisce l’idea originalissima di parlare della storia di un gabbiano per affrontare un tema riguardante l’animo umano e la sua complessità.

Jonathan Livingston è un gabbiano che decide di abbandonare  “il gregge ” dei comuni gabbiani, per cui volare non è che un semplice goffo mezzo per procurarsi cibo, e impara con grande fatica a eseguire il volo con perizia e intelligenza.

Il volo diventa per Johathan fonte di perfezione e di assoluta gioia.

Si trasforma così in un simbolo, nella guida ideale di chi ha la forza di ubbidire alla propria legge interiore nonostante i pregiudizi e le critiche degli altri.

Una specie di guru  istintivo e alla mano che prova puro piacere nel far bene le cose a cui si dedica.

Con questo libro il lettore viene trascinato pian piano in una straordinaria avventura di volo, aria pura, e libertà.

Questo in breve l’insegnamento racchiuso in poche pagine:  “Spezzate le catene che imprigionano il pensiero, e anche il nostro corpo sarà libero”.

About Maria Pia Sciarra

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*