BARICCO, LUNA E GAZZÉ CHIUDONO IL “FLA 2013”

Da il 10 novembre, 2013

BariccoGran finale con Alessandro Baricco, Riccardo Luna e Max Gazzè oggi al Festival delle Letterature dell’Adriatico.

Gli incontri di oggi sono dislocati tra il museo “Casa natale di Gabriele d’Annunzio”, il Circolo Aternino, l’auditorium Petruzzi e il teatro Massimo. Mentre nello Spazio Arte del Museo Genti d’Abruzzo e presso LaDesigneria si chiuderanno, rispettivamente, le sezioni Kids (infanzia) e Pics (fumetti).

 

Soffermandoci sugli eventi più attesi,

alle 17 nella sala 2 del Teatro Massimo Alessandro Baricco è ospite della sezione diretta da Luca Sofri “Un grande Paese”, partendo dal libro “Una certa idea di mondo” per riflettere sulla realtà che ci circonda. Negli anni Novanta, Baricco divenne molto popolare tra il pubblico televisivo con una serie di trasmissioni di divulgazione sui libri e sull’opera lirica. Poi la fondazione della Scuola Holden, tuttora operante. Il suo ultimo romanzo è “Tre volte all’alba” (Feltrinelli).

Alle 19 a Casa d’Annunzio, per la sezione “Le culture e le città” curata da Massimiliano Panarari, il giornalista Giorgio Zanchini, attualmente conduttore di “Tutta la città ne parla” su Radio3, interverrà su “Come si promuove un territorio con la cultura”, parlando di marketing territoriale. Alle 19:30, il giornalista Riccardo Luna chiuderà la sezione “Un grande Paese” diretta da Luca Sofri, parlando di storie, idee e persone che cambiano il mondo, come l’esperienza dell’associazione Wikitalia di cui è presidente, che si propone di diffondere trasparenza, open data e partecipazione nella politica italiana usando la rete.

L’ultimo aperitivo letterario sarà offerto alle 19:30 presso il Circolo Aternino, con la musica di Pino Petraccia e Jorge Ro.

Alle 21 il Festival si chiude al cinema teatro Massimo con il concerto di Max Gazzè “A Teatro Sotto Casa”.

Max Gazzè rivisiterà il suo intero repertorio: dopo un set acustico, con arrangiamenti morbidi incentrati sulle sonorità delicate degli archi, ci sarà l’esplosione finale con tutti i pezzi storici, da “Cara Valentina” a “Una Musica può fare”, passando per il “Timido Ubriaco” e “Il Solito Sesso”. Il concerto è a pagamento.

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*