UOMINI, NON PIANGETEVI ADDOSSO

Da il 10 febbraio, 2014

mistress-persephone-02di Alessandra Vanitè.

Cara A. , sono disperato:

ho fatto casini su casini con la mia ormai ex ragazza, e oggi che lei non c’è più, mi ritrovo a pensarla continuamente.

Mi rendo conto di quanto fosse la sola cosa bella della mia vita, la sola cosa che non cambierei mai, e blablabla.

Insomma, inutile propinarvela per intero, non è difficile immaginarne il seguito. E dunque io mi chiedo: MA PERCHE’ SIETE TUTTI COSI’ IMBECILLI? Create stragi sentimentali di dimensioni stratosferiche e scappate alla prima occasione per poi piangere tutta la vita in preda ai rimorsi… io ho davvero delle serie difficoltà nel comprendervi…

Qui le opzioni sono due, ammesso che tu abbia riflettuto DAVVERO su cosa vuoi e non abbia tentato di darle fuoco, in uno dei tuoi tanti “casini”:

A) Chiedere scusa, a costo di prendere non uno ma 13 pali sulla faccia;

B) Implorare perdono nonostante i 13 pali sulla faccia.

L’opzione piangersi addosso la stai già attuando e a casa mia non ha mai portato alcun risultato, oltre al fatto che diciamocelo, i senza palle a noi non piacciono se non per scaricare i nervi quando siamo nella fase premestruale da “potrei aggredire anche un pulcino indifeso”.

Magari ti ritrovi solo un’infinita serie di ematomi sparsi, ma puoi dire di averci provato e non aver buttato di nuovo tutto senza lottare.

Cuiusvis hominis est errare: nullius nisi insipientis, in errore perseverare. Cicerone (Filippiche XII. 5) Amen.

(nella foto, Mistress Persephone).

About Alessandra

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*