È LA SERATA DELL’ORCHESTRA DI PADOVA E DEL VENETO

Da il 26 ottobre, 2012

Stasera dalle 21 al cinema-teatro Massimo, per la Stagione concertistica della “Luigi Barbara”, sarà di scena l’Orchestra di Padova e del Veneto, attiva dal 1966 e via via affermatasi come una delle principali orchestre da camera italiane, nelle più prestigiose sedi concertistiche in Italia e all’estero.

L’Orchestra è formata sulla base dell’organico del sinfonismo “classico”. Peter Maag – il grande interprete mozartiano – ne è stato il direttore principale dal 1983 al 2001, mentre Piero Toso ne ha ricoperto il ruolo di primo violino solista dalla fondazione al 2009. Alla direzione artistica si sono succeduti Claudio Scimone, Bruno Giuranna, Guido Turchi e, come direttore musicale, Mario Brunello. L’attuale Direttore artistico dell’Orchestra è Filippo Juvarra (Premio della Critica Musicale Italiana “Franco Abbiati” 2002). Nella sua lunga vita artistica l’Orchestra annovera collaborazioni con i nomi più insigni del concertismo internazionale. L’Orchestra realizza circa 120 concerti l’anno, con una propria Stagione a Padova,  per le maggiori Società di concerti e Festiva nazionali, e all’estero.

Il suo direttore e violoncello solista è il non ancora quarantenne Enrico Bronzi, tra i più attivi violoncellisti della sua generazione. Dal 2001, in seguito alle affermazioni al Concorso Rostropovich di Parigi ed al Paulo Cello Competition di Helsinki inizia una intensa attività solistica e partecipa regolarmente a numerosi festival internazionali. E’ direttore ospite di numerosi complessi italiani, tra cui l’Orchestra Mozart (su invito di Claudio Abbado) ed I Virtuosi Italiani. Suona un violoncello Vincenzo Panormo del 1775.

Suggestivo e organico il programma di questa sera:

W.A. Mozart
Sinfonia n. 40 in sol min. K 550

F.J. Haydn
Concerto n. 1 in do magg.
per violoncello e orchestra

G.F. Ghedini
Musica Concertante
per violoncello e orchestra d’archi

F. Schubert
Sinfonia n. 5 in si bem. magg. D.485

 

About gianluca.difazio

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*