GOD SAVE THE POP: TANTE STELLE MUSICALI PER IL GIUBILEO DI ELISABETTA

Da il 5 giugno, 2012

Il principe Filippo si è sentito male, nulla di grave, e la Festa per il Giubileo di Diamante della Regina Elisabetta ha potuto prendere il via. Il concerto organizzato in suo onore da Lord Andrew Lloyd Webber e Gary Barlow, in un posticino niente male come Buckingham Palace, ha visto radunarsi sotto uno stesso palco una sfilza di superstar della storia del pop degli ultimi sessant’anni. Nessuna cover band.  Da Sir Elton John a Sir Tom Jones, passando per Sir Cliff Richard e anche Stevie Wonder e Rene Fleming, from Stati Uniti, e un ventaglio di voci in rappresenzanza del  Commonwealth, l’australiana Kylie Minogue in primis.  Gran finale con Paul McCartney che ha fatto cantare la Royal Family, e addirittura l’arcivescovo di Canterbury, sulle note di ”All my loving”.

La regina rockettara Elisabetta, altro che Kate Middleton, o Pippa86 anni, dopo il tradizionale inno “God Save the Queen“, ha sublimato la serata accendendo con un ‘diamante’ un falò, l’ultimo dei 4 mila che hanno illuminato nelle ultime 24 ore le notti del Commonwealth e del Regno Unito.

About gianluca.difazio

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*