JACK WHITE SUONA DA SOLO

Da il 22 febbraio, 2012

Noto ai più per aver partorito, si spera “preterintenzionalmente”, quel po-po-po-po-po-po-po-po-po nazionale che nell’estate del 2006 accompagnò la vittoria degli Azzurri ai Mondiali di calcio di Germania,

Jack White, appariscente e zelante frontman dei White Stripes, esordisce, ad aprile, da cantautore solista, nell’album che si profila come il bestseller bipartisan (sia sul fronte mainstream, che su quello indie-cool) della primavera-estate-autunno del 2012.

Si intitolerà “Blunderbuss e consterà di tredici canzoni il suo cd. La data di uscita è fissata per il prossimo 23 aprile. L’etichetta è la Third Man Records/XL.

Questa la scaletta dell’album: ‘Missing Pieces’, ‘Sixteen Saltines’, ‘Freedom At 21’, ‘Love Interruption’, ‘Blunderbuss’, ‘Hypocritical Kiss’, ‘Weep Themselves To Sleep’, ‘I’m Shakin”, ‘Trash Tongue Talker’, ‘Hip (Eponymous) Poor Boy’, ‘I Guess I Should Go To Sleep’, ‘On And On And On’, ‘Take Me With You When You Go’.

Su Youtube potete intanto già trovare il videoclip del primo singolo estratto, “Love interruption”. Eccovi il link: http://www.youtube.com/watch?v=iErNRBTPbEc&feature=youtu.be

About Maurizio Di Fazio

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*