LA GUERRA DEI PINK FLOYD

Da il 24 novembre, 2012

Due locali dell’area metropolitana pescarese stasera invocano il mito e l’eredità incommensurabile di una delle due o tre più grandi rock-band di sempre, in anticipo persino sul nostro presente: i Pink Floyd.

E così, se al Grand Canyon, in via Vespucci 110 a Pescara, dalle 21 in poi, durante e dopo cena, si esibiranno i Terza Corsia, il gruppo bifronte del nostro amico Gianluca Di Febo, che se da un lato è ormai la più accreditata tribute-band abruzzese dei Floyd, in parallelo sta facendo viaggiare un promettente progetto di canzoni autografe e personali,

al Loft 128 di Spoltore del vulcanico Alessio Rosi saliranno sul palco i Paintbox, che appunteranno la loro attenzione su un intero album dei Pink Floyd, “Animals“, del 1977, che riprodurranno in toto. A lungo erroneamente derubricato come “album minore” della band di Waters e Gilmour, “Animals” resta invece, al tutt’oggi, una gemma di prima grandezza degli anni ’70. Dalle 22.30: e anche al Loft, volendo, si cena alla grande.

Mentre al Parmigianino di Pescara, all’inizio di via Marconi, sempre intorno alle 22.30, tornerà a suonare la nostra cantautrice del cuore, Lilia, che da quando ha deciso di cantare anche in italiano oltreché in francese, e di far collidere armoniosamente una loop-machine con la sua chitarra, suona persino più evocativa, emozionante, fantastica di prima.

 

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*