SENZA MADONNA E LADY GAGA CHE MTV VIDEO MUSIC AWARDS SONO?

Da il 8 settembre, 2012

Agli MTV Video Music Awards, i più teen-oriented di sempre, ha vinto, sì, Rihanna, ma se pensate che aveva ottenuto ben dieci nomination e che si è sì aggiudicata la statuetta delle statuette, quella del video dell’anno, ma nulla più, in fondo il suo è stato un trionfo spuntato.

Agli MTV Video Music Award, specchio conforme e deforme dei tempi, hanno fatto man bassa di premi gli One Direction, l’ennesima boy-band incubata da X-Factor (nelle categorie “Miglior artista emergente”, “Video più diffuso in rete”, “Miglior Video Pop”).

E poi agli MTV Video Music Award Chris Brown s’è preso il premio come Miglior Video Maschile, Calvin Harris  come Miglior Video Dance, Demi Lovato come “Miglior Video con un Messaggio”, Beyoncé come miglior Montaggio e l’altro sex-symbol di questi anni dieci, confusi e convulsi, ma al ralenti, insieme alla truzzo-chic Nicki Minai (un premio) e alla multietno-sexy-chic M.I.A. (due premi), e senza più demarcazione alcuna tra alternative e mainstream, Katy Perry col suo video è stata insignita per la Migliore Direzione Artistica.

E lo show è stato in tono minore quest’anno agli Mtv Video Music Awards. Sarà che non c’erano né Madonna né Lady Gaga quest’anno agli Mtv Video Music Award. La giuria popolare e cioè adolescenziale le ha snobbate bellamente.

 

 

About gianluca.difazio

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*